THE DEBATE: Elimination Chamber 2019

Salve ragazzi e bentornati in questa nuova edizione del THE DEBATE, oggi andremo ad analizzare uno dei PPV emozionanti ed estremi dell’anno, Elimination Chamber!

TOP MATCH: (Tommaso)

Sinceramente dal punto di vista delle emozioni sono stato più coinvolto nel main event dello show, ma voglio dare il premio di match of the night all’opening, ovvero al primo Elimination Chamber match femminile di coppia, che ha visto trionfare Bayley e Sasha Banks. Nonostante l’esito dell’incontro fosse scontato, il match è stato divertente con diverse manovre ed azioni emozionanti, su tutte quando Nia Jax si è andata a schiantare contro una delle quattro gabbie di plastica frantumandola.

TOP MATCH: (Nicola)

Senza nulla togliere agli altri match, credo che il main event dello show, ovvero l’Elimination Chamber match per il WWE Championship, sia stato il miglior match della serata. Il ritmo iniziale è stato un po’ blando, ma con il passare del tempo tutto è cambiato: dall’ingresso di Kofi Kingston in poi mi sono divertito un sacco. Ci sono stati tanti voli dalla parte superiore della gabbia e della camera. Jeff Hardy, come al solito, regala spettacolo con una Swenton Bomb incredibile su AJ Styles. Quest’ultimo che, in seguito, viene eliminato da un’altrettanta fantastica RKO di Randy Orton. E finalmente siamo giunti alla fase più emozionante della sfida: Daniel Bryan contro Kofi Kingston, loro sono gli ultimi due che si contendono il WWE Championship. I fan sono in delirio per Kofi che regala spettacolo e per una manciata di millimetri non va a vincere. L’astuzia di Daniel, però, si rivela ancora una decisiva. Dopo un errore di Kofi, infatti, il campione ne approfitta e va a vincere la sfida. Che spettacolo!

FLOP MATCH: (Tommaso)

Beh non c’è tanto da dire, il flop della serata è stato il match tra Ronda Rousey e Ruby Riott. Era sin da prima del ppv un match inutile in quanto il triple threat a Wrestlemania tra Ronda, Becky e Charlotte è già cosa fatta, e probabilmente sarà anche il main event dello show

FLOP MATCH: (Nicola)

L’avevamo già pronosticato qualche giorno prima e come volevasi dimostrare il match fra Ronda Rousey e Ruby Riott si è rivelato come la peggior sfida di Elimination Chamber. Dopo pochi minuti, infatti, Ronda è andata con l’Armbar vincente. Insensato anche ciò che è accaduto dopo, ma ne parleremo più in là. Tutti questi fattori, dunque, l’hanno reso un “Flop match”.

TOP MOMENTS: (Tommaso)

1) Questo è stato davvero un bel ppv dal punto di vista delle manovre pericolose (anche lo show in se è stato molto bello). Abbiamo visto, come ho detto prima, Nia Jax distruggere la gabbietta nel primo match, subito nel match successivo Shane si è impegnato in un gran volo dalla terza corsa verso il tavolo di commento dove era posizionato uno degli Usos, abbiamo visto azione anche in un dei match più brutti della serata, quello tra Braun Strowman e Baron Corbin, dove il monster among men è stato “bombizzato” attraverso due tavoli. Per concludere il main event, le qui azioni sono già state dette dal mio collega

2) Forse in molti non saranno d’accordo con me, ma sono felice che sia finita la collaborazione tra Bobby Lashley e Lio Rush. L’ormai ex campione intercontinentale l’ho sempre preferito da solo mentre Lio lo vedrei davvero bene nella categoria Cruiserweight.

TOP MOMENTS: (Nicola)

1) Beh tutto ciò che mi ero appuntato nel post show, l’ho riportato nel “Top match”: credo che l’andamento finale dell’Elimination Chamber match, dove Daniel Bryan ha sconfitto Kofi Kingston mantenendo il WWE Championship, sia stato il momento migliore della serata. Pubblico fantastico, prestazione di Kofi ancora straordinaria e Daniel che, piano piano, dimostra di essere un gran campione!

2) Molto emozionante anche la prima conquista dei Women’s Tag Team Championship da parte di Bayley e Sasha Banks: le due hanno disputato un ottimo match, con poche sbavature, che alla fine le ha incoronate come prime campionesse. È stato toccante il discorso fatto da Sasha e come non inserirlo in uno dei migliori momenti della serata…

3) Potrebbe sembrare banale, ma ho deciso di inserire la prima conquista dell’Intercontinental Championship da parte di Finn Balor nei miei “Top moments”: stando al match, non abbiamo visto nulla di eclatante, eccetto appunto la vittoria di Finn. Adesso abbiamo un vero campione e andiamo!

FLOP MOMENTS: (Tommaso)

1) A mio avviso era meglio non dare i titoli agli Usos, sia perché Miz e Shane avevano conquistato i titoli da pochissime settimane, sia per quello che è successo fuori dal ring ai due fratelli e a Naomi

2) Posso capire l’attacco di Drew McIntyre e Lashley a Braun Strowman per sostenere Corbin, ma perché non è intervenuto Angle ad aiutare Braun visto che quest’ultimo era spessa venuto in suo aiuto a Raw? E perché no, anche Balor poteva dare una mano visto che Lashley è un suo rivale e lo aveva affrontato pochi minuti prima.

FLOP MOMENTS: (Nicola)

1) Ecco questo credo che oltre ad essere stato il momento più insignificante della serata, rappresenti la gestione dei piani che sta utilizzando la WWE. Mi spiego meglio: se Becky Lynch, una settimana fa, è stata sospesa per 60 giorni perché la vediamo spaccare le stampelle su Charlotte Flair e Ronda Rousey? Quello che dovrebbe essere il primo storico Main Event al femminile di Wrestlemania, lo stanno trasformando in un vero e proprio scempio. Bisogna svegliarsi perché così non va, almeno per quanto riguarda questa faida…

2) Anche in questo caso, non c’erano grandi aspettative: la sfida fra Braun Strowman e Baron Corbin ha deluso, sopratutto dopo l’attacco brutale di Bobby Lashley e Drew McIntyre nei confronti di The Monster. Il Team Heel si è riunito, ma perché non l’hanno fatto in un’occasione più importante? Mi riferisco a TLC, quando Corbin aveva un match molto più importante sempre con Strowman, dove appunto c’era in palio il posto da GM di Raw. Anche in questo caso la gestione dei piani va rivista…

COMMENTO FINALE: (Tommaso)
Davvero bello, sono molto soddisfatto da questo ppv. Nonostante alcuni risultati fossero scontati, il livello dei match è stato molto buono e non hanno annoiato, soprattutto l’opening ed il main event. In quest’ultimo abbiamo addirittura visto Kofi arrivare fino in fondo al match andando vicinissimo ad una vittoria storica, che però gli è stata sottratta da un Bryan che sta iniziando a convincermi in questi nuovi panni. In conclusione  prima di questo ppv non mi aspettavo nulla di che, ma mi sono dovuto ricredere, per questo darò un voto alto
VOTO: 7.5

COMMENTO FINALE: (Nicola)
Siamo arrivati alla svolta decisiva? Beh, io ci conto: questa notte ho assistito ad un gran Elimination Chamber, caratterizzato da match davvero fantastici. Promuovo assolutamente i due Elimination Chamber match, così come il Tag Team match per i titoli di coppia di Smackdown e l’Handicap match (solo per la vittoria di Finn). Boccio, invece, il match di Ronda e il No Disqualification match. Tutto sommato, però, mi sono divertito tantissimo: la WWE, questa notte, si è dimostrata ancora una volta superiore a chiunque, ma dovrà continuare a farlo. Adesso manca solo un PPV prima di Wrestlemania, Fastlane, e dovranno continuare di questo passo. Sono fiducioso, dopo un gran Elimination Chamber!
VOTO: 7,5

Lascia un commento

1
Aggiungi il numero di telefono di Spazio Wrestling 3921662421 per ricevere tutte le notizie su Whatsapp
Powered by