THE DEBATE: WWE SummerSlam 2022


Amici di Spazio Wrestling, ben ritrovati in questa nuova edizione del nostro “THE DEBATE”. Siamo qui oggi per parlarvi del primo Premium Live Event WWE dell’era Triple H, ci riferiamo ovviamente a SummerSlam. Tra ritorni, grandi match e tante sorprese l’evento più caldo dell’estate ci ha fatto davvero divertire. Ma andiamo ad analizzare i punti più importanti dello show:

TOP MATCH

SummerSlam, quest’anno, ci ha regalato un Main Event che per certi versi l’ho ritenuto storico. Alla vigilia non avevo molta voglia di rivedere l’ennesimo Roman Reigns vs. Brock Lesnar, poiché pensavo che il cerchio si fosse chiuso a WrestleMania 38. I due, però, mi hanno fatto ricredere tantissimo: sin dall’entrata di Brock Lesnar con il trattore ho pensato che avremmo visto qualcosa di folle e alla fine così è stato. Il momento in cui la bestia ha sollevato il ring con il trattore, infatti, fa già parte della storia della WWE. A mio parere è uno degli “OMG Moments” più belli di sempre. Durante l’incontro, inoltre, i due non si sono risparmiati affatto. Abbiamo assistito ad un “brawl” pieno di pathos, di tante mazzate e sopratutto di tanti bei momenti. In tutto ciò, mi sento di promuovere anche il modo in cui la WWE ha gestito Theory: Mr.Money in the Bank non doveva incassare a SummerSlam, giusto fargli tentare l’assalto ma per lui non è ancora arrivato il momento di diventare campione mondiale. Alla fine il “Last Man Standing” è rimasto sempre e solo lui, il campione indiscusso, l’Head of the Table, il nostro Tribal Chief, Roman Reigns. Che dire, una chiusura perfetta.

FLOP MATCH

Era uno dei match che attendevo più, ma purtroppo sono rimasto deluso. Liv Morgan vs. Ronda Rousey è stato il match più deludente di SummerSlam. La contesa è durata poco meno di 5 minuti e le due ragazze ci hanno fatto vedere poco o nulla. Il finale, però, non mi sento di bocciarlo del tutto. Giustissimo far mantenere il titolo a Liv, magari adesso dopo questo finale sporco potrà esserci la rivincita definitiva tra le due. E da un eventuale terzo incontro a trarne benefici potrebbe essere soltanto Liv Morgan, che è quasi pronta per consacrarsi definitivamente come Top Star femminile.

TOP MOMENTS

-Il momento in cui Brock Lesnar ha sollevato il ring con il suo trattore non è un semplice “TOP Moments”, come vi ho già detto per me è già uno degli “OMG Moments” più belli di sempre.

-Dopo un ottimo opener con Bianca Belair vs. Becky Lynch, abbiamo assistito finalmente al ritorno di Bayley. Fantastico il modo in cui la WWE ha voluto riproporre l’ex campionessa di Smackdown. Al suo fianco, inoltre, si sono presentate Dakota Kai e Io Shirai. Ma una stable del genere quanto potenziale potrebbe avere?

-Non potevo non inserire il ritorno di Edge in questa classifica. La Rated-R Superstar si è presentata più “on fire” che mai. Fantastica la sua entrata e le successive Spear rifilate a Finn Balor e Damian Priest.

-Un’altra sorpresa di SummerSlam è stata la performance di Logan Paul. La famosa star di YouTube ha dimostrato di avere grandissime doti all’interno del ring e la Frog Splash sul tavolo di commento è stata la ciliegina sulla torta. Piccola menzione anche per The Miz, il quale ha saputo mandare over Logan Paul come soltanto lui sa fare.

FLOP MOMENTS

-Unica e sola critica voglio farla alla gestione che ha avuto Mysterio’s vs. Judgment Day. Com’è possibile che in un Tag Team match senza squalifiche non si vedano oggetti o manovre illegali? Soltanto il ritorno di Edge ha salvato questo incontro e tutto il resto.

COMMENTO FINALE

Dopo l’addio di Vince McMahon, c’era grande attesa per capire come sarebbe andato il primo Premium Live Event con Triple H a capo del team creativo della WWE. L’operato di Hunter a SummerSlam voglio promuoverlo a pieno e sono sicuro che già dalla prossima puntata di Raw vedremo degli ulteriori cambiamenti. Ho visto un evento davvero bello, dove l’unica nota dolente è stata la contesa tra Liv Morgan e Ronda Rousey. L’opener e il Main Event sono state le gemme della serata, con Triple H che ha sganciato le sue prime bombe. Bene anche Miz vs. Paul e Happy Corbin vs. Pat McAfee, con quest’ultimo che match dopo match cresce sempre di più. Il resto è stato un buon contorno. Che dire, in WWE il futuro è più roseo che mai. HHH ci farà divertire e, come ha scritto lui stesso su Twitter, siamo soltanto all’inizio.

VOTO COMPLESSIVO: 7.5

Rispondi