WE ARE NXT #11: La guerrra non è ancora finita

Ben ritrovati a tutti quanti. 11° numero di WE ARE NXT. Sono passate due settimane intense. Si sono smosse diverse cose, soprattutto per il titolo NXT e non solo. A quanto pare, come ho scitto nel titolo, la guerra non è ancora finita fra Gargano e Ciampa. Takeover: Chicago II è sempre più vicino e la card si sta delineando piano piano. Abbiamo di fronte poco meno di un mese e il clima si sta riscaldando. Andiamo a vedere insieme come si stanno evolvendo i fatti.

NXT CHAMPIONSHIP: Anche se il campione non si è visto in queste due settimane, se non attraverso interviste extra-ring, la zona titolata si è smossa lo stesso. Nel penultimo episodio, Ricochet e Velveteen Dream si sono affrontati per decretare il contendente al titolo. Dopo un match notevole, con un pubblico in visibilio per i due atleti, Lars Sullivan è interferito, mettendo K.O gli avversari e interrompendo il match. Entrambi gli sconfitti si sono rivolti al GM William Regal per protestare. Così è stato decretato un Handicap Match Lars Sullivan contro Ricochet e Velveteen Dream. Un incontro combattuto fino all’ultimo secondo, con il Big Men che ha mostrato di saperci fare, rispondendo alle critiche dei suoi detrattori. Tutto quanto è stato accompagnato dalle bellissime acrobazie scenografiche dei due avversari. Prima che Ricochet riuscisse a schienare l’avversario dopo un 450 Splash, Velveteen Dream lo ha attaccato a tradimento, lasciandolo alla mercé di Lars Sullivan. Quest’ultimo ha vinto il match decretandosi come prossimo contendente al titolo. Volevo fare due osservazioni. Per Chicago si sta delineando per il NXT Championship un match fra Lars Sullivan e il campione in carica. Aleister Black non sta dimostrando di aver il giusto carisma. Il suo regno fino adesso è stato abbastanza anonimo e il suo personaggio sta perdendo quell’aura di mistero e originalità che aveva avuto al suo debutto. E’ ancora presto per giudicare negativamente il suo operato da campione, ma adesso avrebbe bisogno di un avversario, come Tommaso Ciampa, che li possa far fare il salto di qualità. Purtroppo Lars Sullivan non è la persona giusta per certe cose; non ha un forte carisma e sul ring ha bisogno di essere “guidato”. Seconda cosa: ci sarà sicuramente al prossimo Takeover uno scontro fra Ricochet e Velveteen Dream. Su questo, c’è poco da recriminare. Entrambi sul ring, hanno doti eccelse e, per quel poco che si è visto, hanno un’ottima chimica. Sarà uno spettacolo assicurato.

NXT WOMEN CHAMPIONSHIP: Shanya Baszler, che io ho lodata in queste settimane, mi sta deludendo perché non sta facendo niente da campionessa. A parte qualche giochetto psicologico con Dakota Kai, per il resto è come se fosse un fantasma. Si è sempre comportata da bullo con il resto della divisione femminile e non ha fatto altro. La sua vittima preferita, come detto prima, è Dakota Kai, una ragazzina innocente che fino adesso ha avuto paura di lei. Nikki Cross ha sempre osservato da vicino la situazione, fino a quando si è avvicinata alla vittima, dicendoli che le paure offrono delle opportunità e lei le deve affrontare. Cosi prossima settimana avremo un match fra Dakota e la campionessa. Credo che tutta questa faccenda porterà ad un match fra la Regina dei Picche e Nikki Cross a Chicago. Purtroppo non ha creato parecchio interesse fino adesso questa storyline e la gestione di Shanya Baszler è abbastanza penosa. Forse è ancora presto per giudicare.

NXT NORTH AMERICAN CHAMPIONSHIP: Il discorso qui è più complesso, perché ci sono intere fazioni coinvolte. Ma guardiamo quello che riguarda Adam Cole. Quest’ultimo da quando è arrivato a NXT, è sempre stato gestito come il classico heel format casa Stamford. Cioè un personaggio vile e codardo, che non riesce a vincere i match da solo, ma ha bisogno del supporto di compagni. Adam Cole ne rappresenta in pieno le caratteristiche sia dal punto fisico che psicologico. Lo sta interpretando in maniera magistrale e insieme all’Undisputed Era si sta rivelando una grande scoperta per il futuro, forse, della WWE. A parte questo, nelle ultime settimane, si è scontrato più volte con Pete Dunne. Quest’ultimo, ormai campione UK da quasi un anno, sta crescendo tanto, nonostante la giovanissima età e riesce a competere con atleti nettamente più esperti di lui. Ha poca esperienza, ma riesce a recuperare questo difetto con il suo carisma. Ogni volta che entra in un’arena il pubblico è in visibilio per lui, a suon di “BRUISERWEIGHT!”. Quasi sicuramente i due campioni si sfideranno a Chicago senza i titoli in palio. Sarà un buon modo per testare le qualità di entrambi e avremo un match sensazionale. Non vedo l’ora.

NXT TAG TEAM CHAMPIONSHIP: Anche qui si ripete il discorso. Da una parte l’Undisputed Era con Roderick Strong e Kyle O’Reilly e dall’altra parte Danny Burch e Oney Lorcan. Quest’ultimo sta dimostrando di avere delle qualità immense sul ring. Ogni volta, sforna dei match incredibili e sembra che qualcuno se ne stia accorgendo. Potrebbe fare molto bene nella divisione dei pesi leggeri a 205Live. Entrambi i team si sono affrontati nell’ultimo periodo e il team composto da Burch e Lorcan ha messo in serie difficoltà i campioni di coppia. A quanto pare hanno sfidato i due detentori al titolo per un match a Chicago. Anche qui l’interesse enorme, per un match che promette grandi faville. I titoli di coppia sono stati un po’ trascurati più che altro perché non ci sono avversari ancora pronti e per questo hanno deciso di ripiegare come sfidanti su Lorcan e Burch. Vedendola in questa maniera, si può pensare che saranno soltanto degli sfidanti transitori, ma c’è da dire che l’Undisputed Era è da molto tempo che sta detenendo queste cinture e forse un cambio di titoli potrebbe dare una scossa ad una divisione che ne ha abbastanza bisogno. Per me rimane, per ora, tutto da decidere. Vedremo come procederanno i fatti.

ALTRI FEUD: Come scritto nel titolo, la guerra non è finita. Cosi ha cominciato il suo discorso Tommaso Ciampa due settimane fa, dicendo che il suo rivale avrà pur vinto una battaglia, ma non la guerra. Quando tutti pensavano che tale rivalità avesse avuto il suo capolinea nello splendido match di New Orleans, il team creativo ci ha stupito con l’ennesimo attacco di Ciampa ai danni di Gargano, infortunandolo al collo (kayfabe). Questa storyline sta salendo di livello, perché adesso è stata coinvolta maggiormente la moglie di Gargano, Candice LeRae. Quest’ultima si è preoccupata molto per le condizioni fisiche di suo marito e si è rivolta a Tommaso. Ha pianto per tutti gli infortuni che sta subendo Johnny e vuole mettere fine a tutto questo, ma dopo le ennesime provocazioni di Ciampa, gli ha rifilato uno schiaffo. Tommaso Ciampa sta interpretando benissimo il suo ruolo, sa come farsi odiare dalle persone e sta toccando i tasti giusti per provocare la folla. Lo si è visto anche nell’ultimo episodio, quando ha interrotto un discorso di Johnny. Lo ha provocato, dicendogli che si nasconde dietro sua moglie, solo perché è un codardo. Da qui è partita una piccola rissa, nella quale Candice è rimasta ferita. Adesso dovremmo vedere quali saranno le reazioni di LeRae che cercava di convincere suo marito a non cascare nei tranelli mentali del suo avversario. Sono veramente curioso di vedere come Johnny Wrestling si vendicherà e chi ne uscirà vincitore da questa rivalità infinita.

 

Per oggi è tutto. Come al solito, vi invito a commentare qui sotto e a dire la vostra su tutto quanto. Ci vediamo fra due settimane, sempre qui, con WE ARE NXT. Ciao a tutti!!

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.