WWE: 10 momenti che hanno definito la carriera di Vader

Leon White sarà anche morto, ma l’eredità lasciata da Vader è ancora viva nei cuori dei fan.

White era un colosso di 450 libre dotato di una potenza incredibile e di un’agilità fuori dal comune per un’uomo della sua stazza.

Trovò il successo nel mondo del football, ma un infortunio ne compromise la carriera. Leon White risorse come una fenice iniziando una nuova carriera nel mondo del wrestling.

 

La sua leggendaria powerbomb ha scosso i ring di tutto il mondo e il suo palmares è uno dei più ricchi della storia del business.

Sportskeeda vi propone i 10 momenti che hanno maggiormente definito la carriera di Vader.

#1 L’esordio

<p>

Quando Leon White debuttò, veniva considerato un babyface nella AWA poichè il suo look da bravo ragazzo non sembrava adatto per un heel.

White scalò velocemente le gerarchie della compagnia di Verne Gagne e arrivò in poco tempo a sfidare il campione AWA, Stan Hansen. White affrontò sette volte Hansen, ma non riuscì mai a strappargli il titolo.

All’epoca però il solo essere sul ring con Stan Hansen elevava lo status di un wrestler.

 

#2 La NJPW e la nascità di Big Van Vader

<p>

La caratteristica maschera di Vader ha terrorizzato spettatori in tutto il mondo, ma inizialmente non era lui l’uomo che dove indossarla.

Antonio Inoki disegnò tale maschera per uno fra James Hellwig (il futuro Ultimate Warrior) o Syd Eudy (Sid Vicious), ma quando nessuno dei due arrivò in NJPW, fu White il designato ad interpretare il personaggio di Vader.

 

#3 Il debutto in New Japan dà vita ad una rivolta e la federazione viene bannata dalla Sumo Hall

<p>

Vader doveva sfidare nel suo match di debutto Tatsumi Fujinami nel suo primo incontro, ma la leggenda giapponese si tirò indietro, probabilmente per un’infortunio.

Inoki, che voleva che la sua nuova creazione debuttasse quella sera alla Sumo Hall, sfidò Vader dopo il suo incontro. L’idea di Inoki per il debutto del big man era che quest’ultimo lo massacrasse e così fu.

Vader doveva colpire realmente Inoki che però non considerando l’agilità di White crollò al primo colpo. Il pubblico della Sumo Hall non sopportò la vista del loro eroe abbattuto così facilmente e diede vita ad una rivolta all’interno dell’arena, Ciò causò il ban della compagnia per 10 anni dalla Sumo Hall.

 

#4 Vader si allea con Bam Bam Bigelow

<p>

Uno dei primi avversari di Vader fu Bam Bam Bigelow. I due big man nonostante furono messi uno contro l’altro si rispettavano molto e questo finì per farli divenire un tag team.

 

#5 Vittoria del titolo dei pesi massimi IWGP

<p>

Molti considerano Hulk Hogan come il primo campione IWGP occidentale ma non fu così. All’epoca il titolo era poco più di un trofeo e non veniva difeso come una cintura.

Vader invece vinse il titolo quando questo era divenuto da tempo il massimo allora della NJPW. White vinse un torneo per laurearsi campione dove sconfisse leggende come Masahiro Chrono.

 

#6 Dominio globale

Vader with the CWA world title.

Ora è molto più facile divenire un Gran Slam Champion, ma all’epoca di Hulk Hogan e Ric Flair non era così e ancora più difficile era essere campione in due differenti compagnie, figuriamoci in tre.

Vader riuscì nell’impresa di mantenere il titolo IWGP divenendo poi campione CWA per poi divenire campione UWA in Messico.

Il suo record è ancora oggi imbattuto e difficilmente verrà superato.

 

#7 Tag Team con Yokozuna

Vader and Great Kokina (Yokozuna) formed a tag team in Japan.

Se quello con Bam Bam Bigelow era un tag team mastodontico,quello con Great Kokhina, colui che poi divenne Yokozuna in WWE, lo era molto di più. Nonostante i due non vinsero mai i titoli di coppia vengono ricordati come una forza incontenibile sul quadrato.

 

#8 Il massacro fra Vader e Stan Hansen

V

Stan Hansen e Vader erano famosi per il loro stile stiff. I loro colpi, cioè erano veramente dolorosi e potevano causare infortuni.

I due si sfidarono in un evento che vedeva la AJPW contrapposta alla NJPW. Hansen colpì Vader con la sua corda che aveva una campana metallica alla fine e il colpo, al quale Vader non era preparato, per poco non lasciò privo di sensi il suo avversario. Vader lanciò Hanser all’angolo e colpì Hansen con la campana.

Vader si allontanò dall’angolo per essere poi colpito da un dito nell’occhio. Il colpo fu così violento da rompere il naso di Vader e gli danneggiò realmente un occhio. L’incontro continuò per un’altra mezz’ora quando Vader per il dolore che provava fu costretto a togliersi la maschera. Lo spettacolo a cui assistette la folla fu orribile: l’occhio di Leon White era completamente tumefatto!

Questo incontro rimase nella sua storia e rese i due avversari autentiche leggende.

 

#9 Campione WCW

<p>

Vader passò alla WCW dove, gestito da Harley Race, divenne ben presto campione del mondo sconfiggendo Sting a Bash on the Beach.

Ron Simmons gli strappò il titolo da lì a poco ma Vader lo riconquistò divenendo un due volte campione WCW. Con la sua vittoria di un titolo mondiale in una federazione americana Vader aveva realmente conquistato tutto il mondo.

#10 Comparsa in Ken il Guerriero

<p>

Quando per il film occidentale di Ken il Guerriero si cercava un’avversario per Gary, Daniel Vader fu una scelta obbligata, avendo la presenza giusta per il ruolo di nemico dell’eroe.

La comparsa di Vader fu breve ma la sua prestazione sullo schermo fu di buona fattura. Leon White quindi dopo aver sfondato nel wrestling sfondò anche al botteghino.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM