WWE: 5 modi in cui la WWE può migliorare Monday Night Raw e SmackDown Live

Monday night Raw e Smackdown live sono due dei programmi TV a cadenza settimanale più lunghi della storia. Sono un pilastro della televisione della WWE da oltre 25 anni per Raw e da quasi  20 anni per SmackDown.

C’è poco margine di miglioramento se consideriamo il successo di entrambi gli show per tutti gli anni di messa in onda. Tuttavia, questo non vuol dire che di tanto in tanto non capitino errori anche in questi show.

Entrambi gli show hanno goduto i loro maggiori successi nel periodo 1998-2001 e nel Monday Night Wars.

Sportskeeda ha analizzato cinque fattori che potrebbero migliorare il prodotto televisivo della WWE.

#5 Mettere in competizione Raw e SD Live

Un modo per migliorare sia Raw che SmackDown potrebbe essere quello di avere i due marchi come entità separate che si affrontano durante l’anno per i rating televisivi.

Questo potrebbe migliorare entrambi gli show e dare ad ogni marchio la propria identità.

Rendendo di nuovo Raw uno spettacolo di due ore, trasmesso in onda contemporaneamente a Smackdown Live, la WWE potrebbe far competere gli show per le classifiche e per la supremazia del marchio.

Dividendo completamente i wrestler, i team di commentatori, i redattori, gli arbitri e i talenti del backstage, oltre a dare a ogni marchio la propria identità, si potrebbe creare una sana competizione.

Con Vince McMahon a capo di Raw e Triple H che ha assunto compiti a SmackDown, la WWE potrebbe creare un prodotto più coinvolgente e sperimentare nuove idee per attirare sempre più fan.

 

#4 Creare più stable

Ci sono state alcune fazioni leggendarie nel corso degli anni, tra cui NWO, D-Generation X, The Nation of Domination, Evolution, Nexus e The Shield,  che hanno contribuito ad elevare il talento e a generare interesse per gli spettacoli settimanali della WWE.

Alcuni grandi nomi si sono costruiti una reputazione in questi gruppi, come The Rock, Triple H, Randy Orton, Batista, Roman Reigns e Seth Rollins.

Avere fatto parte di fazioni popolari ha permesso ad alcune di queste stelle di prosperare e passare al livello successivo.

Creando nuovi gruppi, la WWE potrebbe mettere in evidenza nuovi talenti.

L’aggiunta di fazioni a uno o entrambi i marchi potrebbe aumentare le attese per gli spettacoli settimanali della WWE.

 

#3 Più incontri coi titoli massimi in palio

Un problema per Raw è che, il WWE Universal Champion Brock Lesnar è un part-timer, e quindi, il titolo viene difeso raramente. La stessa cosa accade con il WWE Championship a Smackdown Live.

Questo non vuol dire che i titoli massimi dovrebbero essere difesi ogni settimana a Raw e a SmackDown, ma dovrebbero essere difesi in occasioni speciali.

Vedere i titoli difesi più spesso, infatti, potrebbe rendere più interessante il prodotto televisivo della WWE.

 

 

#2 Più libertà in fase di commento

Negli ultimi tempi, la WWE ama produrre i team dei commentatori il più possibile.

Molti ex commentatori della WWE, tra cui Mick Foley e Tazz, hanno rivelato quanto sia stato difficile per loro cercare di accontentare le continue istruzioni di Vince McMahon.

Non è sempre stato così. C’è stato un tempo in cui commentatori come Jim Ross e Jerry Lawler interagivano tra loro, in base agli avvenimenti degli show.

I ruoli tradizionalmente definiti di un commentatore  face play-by-play affiancato ad uno heel del cattivo non esistono più e oggi abbiamo dei commentatori standard che non aggiungono energia o emozioni crude al prodotto.

Dare al team di commento una maggiore autonomia potrebbe rendere lo spettacolo più coinvolgente e autentico.

 

#1 Rendere gli show meno scontati

La televisione della WWE tende a seguire la stessa formula di settimana in settimana.

Ciò può dare al pubblico un chiaro senso della direzione delle faide e delle trame, ma a volte può sembrare abbastanza generico e prevedibile.

Mentre in passato, gli atleti avevano molta più libertà per i loro personaggi e i loro promo, nel panorama odierno, solo Paul Heyman ha davvero la libertà nei suoi promo.

I tempi dell’Attitude Era sono ormai lontani, ma i metodi che hanno reso questa era un grande successo, possono essere replicati rendere il prodotto televisivo della WWE più autentico e meno statico.

Fonte: Sportskeeda.com

  • Jonnydanny86

    concordo con tutto, piu competivita tra i 2 programmi, piu liberta per i wrestler e i commentatori e diminuire le ore da 3 a 2

  • Stex14

    se ci pensiamo però sono bastati dei semplicissimi match di qualificazione per rendere RAW e SmackDown piacevoli quindi non ci vuole chissà cosa per migliorare i vari show….