WWE/AEW: Chris Jericho accusa Brock Lesnar di aver usato dei termini omofobi nei suoi confronti


Siamo in piena ”Road to SummerSlam” e se pensiamo all’evento più caldo dell’estate non possiamo non ricordare quanto accaduto a SummerSlam 2016, quando Brock Lesnar sconfisse Randy Orton provocandogli una gravissima ferita in testa con tanto di perdita di sangue.

Dopo l’accaduto, The Beast rientrò nel backstage ed ebbe un confronto piuttosto acceso con Chris Jericho. Quest’ultimo, in una recente intervista al podcast “True Geordie”, è tornato a parlare proprio dell’episodio ricordando cosa accadde nei minimi dettagli.

Ecco, al riguardo, le dichiarazioni dell’ex campione mondiale della AEW:

”Ero in Gorilla Position ed ero fottutamente arrabbiato per ciò che accadde e Brock Lesnar venne fuori e mi vide arrabbiato. Così decise di sfidarmi. Abbiamo avuto un piccolo problema, ma in quel momento pensai ‘Fanculo questo ragazzo, non me ne frega un cazzo di quanto sia grande. Non me ne frega niente. Non può fare così. Combatterò fino alla morte, resisterò a ciò in cui credo fino alla morte’. Ricordo di essere andato letteralmente faccia a faccia con lui, che nel frattempo rideva. Ma in realtà, però, stava dicendo cose che probabilmente lo avrebbero completamente eliminato se le avessi pronunciate, come termini omofobi che non si dovrebbero dire”

FONTE: RINGSIDENEWS.com

Rispondi