WWE/AEW: Malakai Black dice la sua sulle clausole di non competizione

Malakai Black ha fatto il suo debutto nella All Elite Wrestling ad AEW Dynamite la scorsa settimana. Molti credevano che a causa delle clausole standard di non competizione di 90 giorni della WWE, Black non sarebbe stato in grado di lavorare altrove fino a settembre. Ma un errore di trascrizione da parte della WWE ha cambiato tutto. In un recente stream di Twitch, a Malakai, a fronte delle recenti dichiaradioni di Joe Biden che ha detto di voler eliminare questo tipo di vincoli contrattuali, è stato chiesto il suo pensiero riguardo queste clausole, e lui ha risposto così:

Dal punto di vista degli affari, capisco queste clausole di non competizione. Come persona che lavora in TV, capisco che vogliono una discontinuità nel passaggio da un posto all’altro. Lo capisco. Penso che debba durare tre mesi? No. Quello è il contratto standard. Ovviamente, con me, voi sapete cosa è successo. Qualcosa deve assolutamente cambiare e forse ci deve essere un preavviso più adeguato“.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM