WWE: Aggiornamenti sul match fra Ronda Rousey e Becky Lynch di Survivor Series

A Survivor Series la campionessa di Raw, Ronda Rousey, affronterà la campionessa di SmackDown, Becky Lynch. A tal proposito, ci sono degli aggiornamenti importanti da sottolineare.

Secondo Rajah.com, Nia Jax e Tamina Snuka potrebbero attaccare Ronda Rousey e fargli perdere il match, regalando quindi la vittoria a Becky Lynch.

FONTE: CAGESIDESEATS.com

6 pensieri riguardo “WWE: Aggiornamenti sul match fra Ronda Rousey e Becky Lynch di Survivor Series

  • 13 Novembre 2018 in 15:45
    Permalink

    E per quale assurdo motivo dovrebbe accadere ciò?
    Becky non ha bisogno di nessun aiutino e se proprio vogliamo mettere hype allora un bel first ever female wrestling barbed wire massacre ci starebbe tutto

  • 14 Novembre 2018 in 17:24
    Permalink

    La classica sconfitta con protezione può anche starci visto che, purtroppo, abbiamo già capito di che “morte dobbiamo morire” dopo le Survivor Series riguardo il titolo femminile di RAW.

  • 14 Novembre 2018 in 17:26
    Permalink

    invece sarebbe una soluzione ottima perchè Becky Lynch sarebbe la prima nella STORIA a battere Ronda Rousey con il suo nome che rimarrebbe scritto nella storia per sempre ma in compenso Ronda Rousey non perderebbe nulla del suo status visto che risulterebbe “protetta” con la più classica delle sconfitte causate da attacchi estranei.

  • 14 Novembre 2018 in 18:36
    Permalink

    Eh già si certo con questa storia del proteggi questo e proteggi quest’altro;ma ci rendiamo conto di chi stiamo parlando ?
    Stiamo parlando di una ragazza che REGGE da SOLA un intero roster femminile da una parte e dall’altra della wrestler più famosa della storia.
    Dimmi tu se una ha bisogno di esser protetta e l’altra necessita di aiutino
    Comunque sia ora volenti o nolenti con “gentilissima concessione” della Jax questo problema non esiste +

  • 15 Novembre 2018 in 21:59
    Permalink

    Purtroppo ti commento dopo il “fattaccio” e comunque rimango dell’idea che la sconfitta “protetta” di Ronda Rousey ci stava benissimo e non mi sorprenderei di veder lo stesso scenario contro Charlotte Flair. Le samoane temo che romperanno le scatole.

  • 15 Novembre 2018 in 22:20
    Permalink

    Boh,che vi devo dire

Lascia un commento