WWE: Alexa Bliss parla della sua evoluzione negli ultimi anni

The Sam Roberts Wrestling Podcast ha intervistato la Superstar della WWE Alexa Bliss all’inizio di questo mese. Di seguito sono riportati alcuni punti salienti.

Alexa Bliss su come NXT prepari i nuovi talenti adesso:

“NXT ti prepara letteralmente su tutto per il roster principale. Probabilmente ti preparano troppo. Con tutto ciò che hanno al [Performance Center [WWE] ora NXT touring ora, stanno facendo anche eventi locali che sono simili in dimensioni ai nostri live event, quindi sono più che preparati per quando vengono al roster [principale]”.

La gioia di lavorare di fronte a folle più piccole è ora più difficile per lei:

“Mi sembra che sia più difficile esibirsi di fronte a una folla più piccola a volte. Mi sento più nervoso per un pubblico di Full Sail [Università] che per SummerSlam perché a Full Sail puoi stabilire un contatto visivo con ogni singola persona e questo è davvero spaventoso! E per me, è più facile lavorare davanti ad una folla più grande perché senti più energia ed è molto divertente. … Nelle grandi folle, se qualcuno sta facendo un commento meschino, non lo senti. Ma a Full Sail, lo senti sicuramente. “

Felicità su come è arrivata al main roster:

“Sono stata così contenta del modo in cui sono entrata attraverso il Draft [WWE] perché in NXT non ho combattuto molto. Non è qualcosa che la gente sa. Io, per la maggior parte della mia esperienza ad NXT, ero un semplice manager in coppia con Blake & Murphy. E io ero in quel gruppo. Ero in un contesto di gruppo, ed è lì che ho davvero imparato a creare e costruire il personaggio di Alexa Bliss e ne sono molto grata. So che non sarei dove sono se non fosse per [Wesley] Blake e [Buddy] Murphy che mi hanno permesso di entrare nel loro gruppo e imparare il personaggio, e di evolverlo, e sono molto, molto orgogliosa di me e sono molto grata per questo. “

Alexa Bliss è contenta che non sia venuta con un team nel main roster:

“Sono molto contenta di essere andata nel main roster come solista perché mi sono sentita davvero come una delle scelte più azzardate perché non avevo ancora fatta molta esperienza ad NXT. Stavo cominciando a fare i miei primi match [su NXT TV] quando sono stata spostata [su SmackDown Live]. Credo che sia per questo che la gente diceva che non potevo lottare e dicevano che non sapevo fare nulla, ma in realtà era perché non mi è era stata data l’opportunità di dimostrarlo. Sapevo che entrando in SmackDown Live sarei stata tenuta sotto controllo e che mi era stata data un grossa opportunità che non sarebbe più ritornata. “

Su come deve gestire il suo personaggio come heel:

“Quando ero in NXT, mi allenavo ogni giorno. Ero sul ring ogni giorno e lavoravo ad ogni live event. E solo perché non lottavo negli episodi registrati, non penso che la gente sapesse quali fossero le mie doti. E, essendo un heel, cerco di non fare molte mosse appariscenti e molte acrobazie perché non rientrano nel mio personaggio e mi sento come se la gente la prendesse come, ‘oh, beh, non è così abile come Sasha [Banks] o Bayley, Charlotte [Flair], o Becky [Lynch]’. Ma, io la considero come una sfida. Sono tipo, ‘bene, posso fare tutte queste cose. Ho scelto di non farlo perché non devo. Il mio personaggio non dovrebbe essere appariscente ed essere esagerato. Dovrei comportarmi in maniera sporca sul ring. Dovrei prendere a calci e pugni e dovrei imbrogliare e trovare modi per vincere a tutti i costi. “

FONTE: 441mania.com

Francesco Muolo

Nato nel 1995, sono un grande fan della WWE dai tempi di Smackdown con Ciccio Valenti. Dopo la morte di Eddie Guerrero, mi sono allontanato dal mondo del pro-wrestling, per poi ritornare sui miei passi nel 2012. Ho ampliato i miei orizzonti, avvicinandomi al mondo della NJPW e del Bullet Club.