WWE: Ali difende la RETRIBUTION

La RETRIBUTION ha avuto un grande impatto nel 2020 quando per diverso tempo ha messo a ferro e fuoco la WWE,  il loro però è stato un fuoco di paglia infatti poco dopo il loro debutto non hanno avuto un grande impatto.

L’aggiunta di Mustafa Ali come leader sembrava dover dare una nuova linfa alla fazione ma, non è cambiato quasi nulla e il gruppo è sempre più rilegato alle basse zone della card.

Recenti rumor dicono che la “stable” si scioglierà molto presto, secondo Cagesidesseats, Mustafa Ali ha finto di essere dispiaciuto per la sconfitta contro il New Day lasciando intendere un imminente scissione del gruppo.

La RETRIBUTION ha avuto una “run” decente a Raw avendo avuto rivalità con l’Hurt Business, Ricochet e il New Day. Tuttavia, si può sostenere che hanno iniziato a sembrare sempre più deboli di settimana in settimana. Anche se Mustafa Ali è stato lodato per il suo lavoro con la fazione, non sembra che sia abbastanza per salvare il gruppo dall’essere definitivamente cancellato.

Ali ha risposto a un fan che li chiamava “jobber” sottolineando che la RETRIBUTION  ha uno dei clip di Raw più visti su youtube: “Abbiamo vinto tre degli ultimi quattro nostri incontri, a Raw siamo stati presenti in 5 segmenti, costantemente presenti nella top 4 dei video più visti, direi che abbiamo diverso lavoro amico”.

I membri della Retribution T-Bar, Mace, Slapjack e Reckoning sono tutte Superstar di talento che erano in primo piano a NXT. Tuttavia, la loro esperienza nel roster principale ha fallito e nessuno di loro è stato in grado di ricevere attenzione individuale.

Di sicuro T-Bar potrà essere una Superstar molto importante se usata nel modo giusto magari ripristinando la vecchia gimmick di Dominick Dijakovic.

FONTE: SPORTKEEDA.COM

 

Rispondi