WWE: Altri casi positivi al Covid-19

WWE: Altri casi positivi al Covid-19

La pandemia COVID-19 ha cambiato il panorama di molte aziende in tutto il mondo. Il mondo dello sport si è fermato per mesi. Campionati e tornei in tutto il mondo sono stati sospesi, ma le promozioni Pro-Wrestling come AEW e WWE continuavano a registrare e mandare in onda nuovi spettacoli ogni settimana.

Il COVID-19 ha costretto la WWE a smettere viaggiare per gli Stati Uniti e in diversi paesi e di trovare nel WWE Performance Center una location fissa. La pandemia ha anche indotto la promozione a tenere spettacoli in un’arena vuota fino a quando la direzione non ha avuto l’idea spostare le operazioni al Amway Center introducendo il WWE ThunderDome.

A causa di COVID-19, WrestleMania quest’anno è stata estesa in due giorni, includendo un paio di incontri “cinematografici”. La WWE è stata costretta ad organizzare ben quattro PPV in assenza di un pubblico LIVE fino al debutto del WWE ThunderDome in PPV con SummerSlam.

Nel ThunderDome, la WWE ha avuto la possibilità di allestire una serie di display a LED che rappresentano fan virtuali che seguono lo spettacolo in diretta. Il ThunderDome è stato una grande novità per la WWE e dà agli spettacoli molta più vitalità. Il ThunderDome è stato introdotto nel fine settimana di SummerSlam, consentendo ai fan di prenotare la loro presenza con largo anticipo.

Anche se la WWE è riuscita a svolgere gli spettacoli settimanali, sono stati molti i casi positivi al COVID-19. Inizialmente, la compagnia testava i suoi dipendenti prima di ogni spettacolo. Tuttavia, quando si è verificata la prima epidemia del virus, la WWE ha alzato le barriere iniziando a testare tutti ogni settimana.

Alcuni mesi fa, Kevin Owens ha ammesso di aver avuto un confronto con Vince McMahon sulla politica delle maschere e sulle superstar che non aderivano alle norme di distanziamento sociale. In seguito alla loro conversazione, pare che McMahon ha introdotto una multa per i trasgressori alle regole imposte.

Ora, sembra che il COVID-19 sia arrivato anche su NXT. Secondo Jon Alba, alcune persone di NXT erano favorevoli alla politica sulle maschere e molte altre sono risultate positive al test. Ha anche aggiunto che il virus è stato diffuso da uno dei trainer del Performance Center e che questa situazione potrebbe aver influenzato i piani creativi per i prossimi spettacoli.

The following two tabs change content below.
Thomas Formisano

Thomas Formisano

Appassionato di sport, in particolare Calcio e Formula 1, la mia passione per il Wrestling nasce nel 2005 con il boom della WWE sulle reti nazionali. Ho seguito tutti gli show ed i PPV sino al 2015, per poi riprendere nel 2019 con la nascita dell AEW. Amo viaggiare, interagire con altre lingue e culture, giocare a calcio e alla play station. Su spaziowrestling.it curo il report di AEW Dynamite e traduco articoli per la sezione news.