WWE: Ecco le ragioni sul ban della lotta uomo contro donna

La WWE è una delle poche compagnie di wrestling al mondo in cui una Superstar di sesso maschile aggredisce una di sesso femminile: certo una donna può schiaffeggiare un uomo, ma non il contrario.

Nella newsletter del Wrestling Observer, è stato notato che Walter ha avuto un incontro di tag team misto (ricordiamo che Walter è molto vicino alla firma proprio con la WWE) e durante il match ha dovuto affrontare Meiko Satomura (una donna): la Satomura, però, è riuscita a schivare tutti i colpi di Walter.

La WWE è molto rigida sulla violenza uomo-donna, infatti si preoccupa maggiormente su come potrebbe essere percepita dal pubblico in generale, oltre che ovviamente a salvaguardare la salute delle proprie Superstars femminili. Quindi a causa della possibilità di un calo di spettatori, la WWE non ritiene che valga la pena rischiare.

Inoltre, la WWE in passato fece una promessa alla MATTEL (casa costruttrice di giocattoli), e in quel patto si disse che la MATTEL non doveva ritrarre fasi di battaglia tra uomini e donne facenti parte della compagnia di Vince McMhaon. Pertanto, è probabile che non vedremo mai un match intergender (uomo contro donna) competitivo in WWE per diverse ragioni.

FONTE: USA TODAY SPORTS

  • wakko

    ah