WWE: Ex Superstar accusa The Undertaker di bullismo

Il bullismo dietro le quinte ha una lunga storia nel mondo del wrestling. The Undertaker è stato un leader dello spogliatoio, ma potrebbe anche aver incoraggiato qualche comportamento sbagliato. Parlando al podcast di That 90’s Wrestling, l’ex Superstar della WWE Renee Dupree ha rivelato di essere stato vittima di atti di bullismo nel backstage. Ha poi rivelato che è stato il Deadman a orchestrare questi gesti irrispettosi nei suoi confronti:

Hanno preso le mie scarpe da $500 e il mio vestito da $1000 e l’hanno rovinato sotto la doccia perché non sono uscito a bere in un bar la sera prima perché nessuno mi aveva invitato. È solo una merda materialistica che puoi sostituire, non mi dà fastidio. Quello che mi ha davvero infastidito è quando in Italia la notte successiva hanno preso la mia bandiera francese, la mia eredità, l’hanno spinta in un cesso e ci hanno pisciato e cagato addosso. Non so in che mondo di merda vivi, ma nel mio mondo si chiama discriminazione razziale. È stato davvero doloroso. Quello che ho fatto è stato andare da Arn Anderson che era l’agente e gli ho chiesto un consiglio, che è stato ‘Non dirlo’. Va bene. La persona successiva da cui sono andato è stato The Undertaker e ho detto ‘Cosa fai quando qualcuno ti fa questo?’ e lui ha detto ‘Beh, scopri chi lo fa’. Lui aveva ordinato loro di farlo perché non sono andato a bere con loro in un bar.”

FONTE: RINGSIDENEWS.COM



Rispondi