WWE: Fox Sports intervista Seth Rollins e Finn Balor

Il tuor italiano è stato un occasione, per Fox Sports,  per conoscere diversi atleti e intervistarli. Dopo Cesaro, sono stati intervistati anche Finn Balor e Seth Rollins, che ultimamente stanno facendo coppia.

Seth Rollins sulla sua prima volta a Roma:

“Ho viaggiato tanto ma è la mia prima volta qui. Sono molto entusiasta e soddisfatto di come ci hanno accolto.”

Sulle parole di Stone Cold, che ha criticato il personaggio di Seth Rollins:

“Ho grande rispetto per lui, ma credo che il WWE Universe mi conosca. Io continuo a lavorare per migliorare e spero che i fan mi apprezzeranno anche in futuro.”

Sulla sua esperienza cinematografica:

“Adoro essere un wrestler, ma è capitata l’opportunità di apparire in un film, anche grazie all’infortunio, e l’ho colta al volo. Mi piace essere il “bad guy”, sotto questo aspetto The Miz è un esempio.”

Sui videogiochi:

“Nei videogiochi puoi essere chi vuoi. Io adoro essere un gigante.”

Non poteva mancare la domanda sulla riunione dello Shield:

“Siamo nello stesso roster, ma abbiamo storie differenti. È stato il nostro trampolino, ma ora non lo vedo possibile, magari in futuro.”

 

Finn Balor invece ci parla del suo rimpianto per il titolo Universale:

“Tutti pensano che sia un momento da cancellare, ma ho usato il tempo libero che avevo per l’infortunio per crescere mentalmente.”

Ci parla del suo incredibile sogno:

“Vorrei scalare l’Everest. Potrei provarci quando mi ritirerò.”

Anche lui parla dei videogiochi:

“Scelgo sempre Big Show perché non so usare le combinazioni di mosse e con lui basta premere un pulsante solo. Il mio videogame preferito è Tetris.”

Parla della sua versione da demone e del suo futuro:

“Finn Balor e The Demon King sono la stessa cosa. Sarebbe bello se un giorno tornasse il Bullet Club.  Heel o face non cambia molto, dipende dal periodo.”

Parla della sua passione per il calcio:

“Sono un grande tifoso del Totthenam, e essendo tale adoro Paul Gascoigne. Per questo ho iniziato a seguire la Lazio quando ha lasciato gli Spurs. Non seguo Totti invece.”

Gli domandano se gli piacerebbe vedere Wrestlemania in Europa:

“Sarebbe fantastico per i fan europei. C’è stata un edizione di Summerslam a Londra nel 1992, e sarebbe bello se potesse accadere di nuovo. Se la WWE riuscisse ad organizzarlo ne sarei molto contento.”