WWE: I prossimi contratti televisivi saranno influenzati dai bassi ascolti?

Gli ascolti televisivi della WWE non sono stati tra i migliori nell’ultimo periodo, ma non si prevede che ciò danneggi i loro prossimi accordi televisivi. A causa del panorama in continua evoluzione nel settore dell’intrattenimento, il valore del wrestling dovrebbe aumentare. Secondo Wrestling Observer Newsletter, gli analisti credono ancora che la WWE manterrà alte commissioni per i diritti quando arriveranno i loro prossimi contratti televisivi. In effetti, si prevede che aumenteranno in modo significativo. Quindi, mentre alcuni credono che gli ascolti in calo danneggeranno la WWE quando le loro attuali offerte scadranno alla fine del 2024, la maggior parte degli analisti invece crede ancora che il numero delle loro commissioni sui diritti aumenterà. L’idea generale è che il wrestling possa diminuire man mano che la televisione si indebolisce e l’intrattenimento si disperde su così tante piattaforme; tuttavia, il wrestling fornisce ancora numeri settimanali importanti garantiti due volte a settimana. Questa è una buona notizia per la WWE e anche per l’AEW, che con Dynamite che portato numeri importanti a TNT, che ha già firmato un’estensione contrattuale prima della pandemia.

FONTE: RINGSIDENEWS.COM

The following two tabs change content below.
Andrea Vito Cautela
Seguo il wrestling da quando sono piccolo, possiedo quasi tutti i videogiochi della WWE. Colleziono diverse magliette e action figure dei miei wrestler preferiti. Non perdo mai una puntata di Raw o di Smackdown o un PPV dall'età di 6 anni. Mi occupo della sezione news sul sito Spaziowrestling.it