WWE: La federazione viene criticata duramente per la gestione di Austin Theory


Austin Theory ha lavorato duramente per affermarsi come una delle giovani Star migliori della WWE. Ha ottenuto la sua prima occasione ad NXT grazie a The Way di Johnny Gargano e presto si è ritrovato nel roster principale come pupillo di Vince McMahon.

Austin è migliorato enormemente sotto la guida di Vince e ha vissuto un grande successo negli ultimi mesi, diventando anche Mr. Money In The Bank.

Theory sta però vivendo un periodo non molto brillante negli ultimi tempi. Ha perso contro Drew McIntyre, Kevin Owens e Bobby Lashley, è stato messo fuori dai giochi da Tyson Fury a Clash at the Castle non riuscendo ad incassare la sua valigetta.

Critiche alla WWE per come viene gestito Austin Theory

Parlando a Jim Cornette Experience, Jim Cornette ha parlato del brutto periodo di Theory e ha criticato la WWE per lo stanno presentando:

Austin Theory, cosa hanno a quel ragazzo? Ha fatto un’intervista nel backstage ed è stato più rilevante perché è un ragazzo che vuole guardare le persone con cui sta parlando e lo vuole fare come un arrogante heel. Si potrebbe dire che sta cercando di non guardare la telecamera perché stanno ancora seguendo per qualsiasi motivo ciò che Vince McMahon aveva nella sua mente demenziale, cioè che i talenti in un segmento nel backstage pre-registrato, come un’intervista, non devono guardare la telecamera, perché a Vince non piaceva. Questo ragazzo sarebbe stato il prescelto, ha la valigetta del Money in the Bank, era il protetto di Vince McMahon. È un lavoratore straordinario. Ha il fisico, tutto. Ora, qualunque cosa abbia fatto per far incazzare chiunque da quando Vince se n’è andato, ora è un perdente. Si è aggrappato a quella valigetta Money in the Bank per un filo ed è l’unica cosa che ha nella tasca posteriore dei pantaloni e l’aveva prima che iniziassero questo progetto di demolizione.”

FONTE: RINGSIDENEWS.COM

Rispondi