martedì, Luglio 16, 2024
HomeNewsWWE: La società fu costretta a licenziare Bryan Danielson nel 2010

WWE: La società fu costretta a licenziare Bryan Danielson nel 2010

Non c’è dubbio che Bryan Danielson sia uno dei nomi più affermati nel mondo del wrestling in questo momento. Ha trascorso diversi anni in federazioni di tutto il mondo, tra cui NOAH, ROH e numerose società indipendenti. Era una grande Star anche in WWE, ma ci sono stati anche li momenti di difficoltà.

Danielson è stato licenziato una volta nel 2010 dopo che la WWE era stata messa sotto pressione dagli sponsor per intraprendere questa iniziativa.

La sua cattiva condotta non piacque ad alcuni sponsor

Durante l’episodio del 7 giugno 2010 di Monday Night Raw, il Nexus ha fatto il suo debutto nel main roster, distruggendo tutti coloro che erano sua loro strada, tra cui John Cena. Anche Justin Roberts non è stato risparmiato, poiché è stato attaccato e soffocato con la sua stessa cravatta da Bryan.

Nel suo libro di memorie “YES !: My Improbable Journey To The Main Event Of WrestleMania”, Bryan ha rivelato che sia Vince McMahon che Michael Hayes avevano richiesto una rissa in stile gang per quel segmento e ciò ha portato Danielson a soffocare Roberts con la sua cravatta e poi a sputare su Cena.

Bryan ha rivelato che il suo desiderio era rendere autentico lo spot con Roberts, osservando che i non lottatori non vendono mosse in modo convincente. Ha anche affermato che una certa aggressività è accettabile, a condizione che il destinatario non sia gravemente ferito.

Successivamente, il gruppo ha circondato John e lo ha picchiato, con Bryan che ha colto il suo momento urlando “Non sei migliore di me!” a Cena prima di sputargli in faccia.

In seguito all’incidente, McMahon ha espresso soddisfazione per come si è svolto lo spot, tuttavia, alcuni individui avevano un’opinione diversa. Bryan è stato informato che le sue azioni di soffocamento e sputo non erano in linea con le linee guida PG, spingendo l’ex Star della WWE a scusarsi sia con Cena che con Roberts.

Bryan avrebbe dovuto lottare in un altro paio di match, ma ha ricevuto una chiamata da McMahon l’11 giugno che lo informava rammaricato che sarebbe stato rilasciato a causa della sua condotta. La decisione era basata sulla necessità di placare alcuni sponsor.

Dopo essere stato via per un paio di mesi, Danielson è tornato durante SummerSlam 2010, poiché la WWE ha semplicemente lasciato che la situazione con i suoi sponsor si risolvesse. Danielson ha fornito una prestazione ottima durante l’incontro, preparandolo alla fine alla sua grande ascesa.

FONTE: RINGSIDENEWS.COM

ULTIME NOTIZIE

ULTIMI RISULTATI