WWE: Le 3 superstar che hanno avuto i peggiori infortuni in WWE

La WWE porta dei dolori nella vita e delle sofferenze all’interno del ring. I wrestler fanno del loro meglio per intrattenerci, a volte cercando di non fare malissimo ai loro avversari ma a volte le cose non vanno come sperato.

Alcuni wrestler hanno slogato le loro gambe ed alcuni si sono fatti male al ginocchio. Edge ha anche subito una spinosi spina, Beth Phoenix si è rotta la mascella e molti altri. Oggi infatti parleremo delle 3 WWE Legends che hanno subito i peggiori infortuni in WWE:

#1 The Undertaker e la rottura dell’osso orbitale


Se qualcuno dovesse pensare a chi fra Rey Mysterio e Undertaker possa essersi rotto il naso o l’osso orbitale durante un loro match, la maggior parte delle persone penserebbe al folletto.

Ma a Smackdown del 25 maggio 2010, Rey Mysterio è atterrato addosso a Undertaker con una seated-senton, che ha causato al The Deadman l’infortunio sopra citato. Alla fine il match è stato vinto comunque dal Phenom grazie alla Tombstone Piledriver. Anche nel 1995, Undertaker ha sofferto di tale rottura ed è dovuto star fermo per diversi mesi.

Di seguito il video dell’incidente: https://youtu.be/RP90t1W_Z_w

#2 John Cena e lo strappo del muscolo pettorale


L’1 novembre 2007, John Cena si è strappato il muscolo del pettorale contro Mr. Kennedy. Prima nel match, Cena aveva subito un hip toss che gli ha strappato il muscolo. Ha affrontato tutto il match, ma con il braccio attaccato al suo corpo.

E’ riuscito a sconfiggere ugualmente Kennedy, ma Randy Orton è intervenuto. Orton ha colpito Cena con un tavolo e gli ha tirato un pugno. Il suo infortunio è stato così preoccupante da non permettergli di apparire negli show fino alla Royal Rumble 2008.

L’infortunio, di cui lasciamo il link, lo ha condizionato per il resto della carriera: https://youtu.be/TRQMQdXKANs

#3 La rottura del collo di Stone Cold

Owen Hart e Stone Cold hanno lottato per l’Intercontinental Championship a Summerslam 1997. Una Piledriver di Owen ha colpito Cold sul pavimento e tutti crebbero che l’atleta sarebbe rimasto paralizzato a vita, ma alla fine è riuscito comunque a finire il match e schienare Hart per la vittoria del titolo.

Ha sofferto molto per questo infortunio durante la sua carriera. E’ andato incontro a molti ricoveri, ma il suo collo e le ginocchia fragili lo hanno forzato a ritirarsi.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

  • TheInstantClassic

    Salvo quello di Austin e forse quello di Cena ma al primo posto andava il grave infortunio al collo che subì Droz in un match contro D’lo Brown nel 1999 dopo una running powerbomb che lo rese paralitico.

  • Roberto Molino

    Ricordo anche lo strappo del quadricipite di Triple H. Fu davvero impressionante.