WWE: Le migliori 5 storyline negli ultimi 5 anni

Come tutti sappiamo nel wrestling la costruzione e lo sviluppo delle storyline hanno un ruolo fondamentale per far si che ci siamo match fantastici.

Negli anni abbiamo viste storyline belle e coinvolgenti e anche anche qualcuna che avrebbe potuto dare di più ma ha fallito miseramente.

Il noto sito americano Sportskeeda.com ha redatto una classifica delle 5 migliori storyline avvenute negli ultimi 5 anni:

 

  #1 La nascita della Bestia

Lesnar put the 1 in 21-1

Il ritorno di Lesnar, nel 2012, è considerato come uno dei più grandi nella storia della WWE. La sua prima faida al ritorno lo vede sconfitto contro Cena ad Extreme Rules e la successiva contro Triple H ha deluso le aspettative dei fans.

All’epoca The Undertaker aveva la “Streak” di 21-0 e sembrava che dovesse rimanere imbattuto dopo aver sconfitto CM Punk a WrestleMania 29. Nessuno si immaginava che proprio Lesnar riuscisse nell’impresa di infliggere una sconfitta al Deadman e quando accadde l’intero stadio rimase ammutolito. La “Streak” era finita e nacque “The Beast”.

 

 

  #2 The Rhodes Legacy

The brightest moment in Cody's WWE career

La famiglia Rhodes ha avuto un ruolo importante nella nascita della WWE, iniziando dal padre Dusty per finire con i figli Dustin e Cody.

I due fratelli stavano per essere licenziati e anche il padre fu licenziato per aver interferito mentre la famiglia si trovava in grave difficoltà. Però a Battleground gli concessero la possibilità di riconquistare il loro posto di lavoro, ma doveva affrontare gli allora campioni di coppia: lo Shield.

Il match che venne fuori fu una delle migliori prestazioni dei due fratelli in WWE e culminò con una loro vittoria e con la conquista dei titoli di coppia.

 

   #3 Il secondo ritorno di Goldberg

You're Next

Il suo primo ritorno in WWE, nel 2003, è da dimenticare. La compagnia non sapeva come gestire il suo personaggio e anche lo spogliatoio non gradiva la sua presenza.

Nel 2016 fece il suo ritorno e affrontò Brock Lesnar a Survivor Series e lo sconfisse in soli 86 secondi. Goldberg non è mai stato un atleta tecnico sul ring e la WWE ha giocato molto su questa cosa e facendolo fare dei match brevi.

Dopo che sconfisse Lesnar affrontò Kevin Owens a Fastlane dove vinse e conquistò il Titolo Universale che poi difese a WrestlMania contro Brock Lesnar. Il suo secondo ritorno è stato breva a intenso di emozioni.

 

  #4 Il turn heel di AJ Styles ai danni di John Cena 

AJ Styles è uno dei miglior performer che la WWE ha sotto contratto. Prima di approdare a Stanford si è fatto un nome in tutto il mondo e tutti gli riconoscono l’enorme talento che ha.

Dal suo debutto nella Royal Rumble 2016, ebbe una faida mediocre con Chris Jericho che lo porto ad una sconfitta a Wrestlemania. Non si potevanegare che AJ era fantastico sul ring ma gli mancava qualcosa, e quel qualcosa avvenne quando si alleò con i suoi amici Karl Anderson e Luke Gallows effettuando un turn heel ai danni di Cena, nella puntata del 30 Maggio 2016, attaccandolo.

 

  #5 Daniel Bryan sconfisse l’Authority 

Come dimenticarsi della storyline tra Daniel Bryan e l’Authority? Tutto ebbe inizio a Summerslam 2014 dove sconfisse John Cena e conquistò il WWE Championship.

Triple H fece da arbitro speciale per quel match e lo attaccò con un pedigree e favorì l’incasso dell’allora Mr. Money in The Bank Randy Orton. Da allora Bryan iniziò una faida contro Triple H e l’Authority che culminò a Wrestlemania dove prima sconfisse Triple H e poi nel main event conquisto le cinture contro il campione Randy Orton e il rientrante Batista.

 

 

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

 

The following two tabs change content below.
Avatar
Nato nel 1990, inizia a seguire il mondo della WWE già all'età di 6 anni. Smette di seguirla alla morte di Eddie Guerrero, poi la scintilla si riaccende nel 2010, 5 anni senza wrestling (specialmente senza WWE) non può starci e inizia di nuovo a seguirla assiduamente senza perdersi uno show settimanale e PPV. Wrestler preferiti in assoluto: The Undertaker e Sting.