WWE: Paul Heyman ammette di non aver aiutato Cesaro

Paul Heyman ha ammesso che Cesaro si è trovato in una situazione molto scomoda dopo la vittoria di Brock Lesnar ai danni di The Undertaker dopo WrestleMania 30.

Parlando a DAZN, Paul Heyman ha detto che nonostante “il cyborg svizzero” fosse il suo assistito, la federazione gli aveva detto di fare dei promo per costruire il rematch di WrestleMania tra Taker e Lesnar senza concentrarsi sullo svizzero:

“Per costruirlo [il rematch di WrestleMania], avevano bisogno che provocassi di continuo Taker. “Ma che motivo avevo di essere in televisione senza Brock Lesnar che non era disponibile a presentarsi il lunedì a Raw? Avendo Cesaro, avevo una scusa per essere in televisione e portare avanti la storia. Questo era il ruolo di Cesaro, era un supporto nella storia in corso tra Brock Lesnar e The Undertaker. Questo è stato un danno per lui, sono molto contento che ora sia agli alti piani della card”.

Alla fine abbiamo avuto il rematch tra la “Bestia” e il “Becchino” a SummerSlam nel 2015; chissà però se la carriera di Cesaro sarebbe potuta essere diversa con una gestione migliore in quel periodo.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM



Rispondi