WWE: Sami Zayn bandito dagli eventi in Arabia Saudita?

WWE: Sami Zayn bandito dagli eventi in Arabia Saudita?



Negli ultimi anni gli eventi in Arabia Saudita, da parte della WWE, sono migliorati vistosamente e ci hanno offerto degli show indimenticabili (l’ultima parola non è da prendere del tutto positivamente) ma anche dei momenti controversi. Nel corso di questi eventi non abbiamo mai visto partecipare il buon Sami Zayn. Il canadese si è chiesto più volte perché non avesse partecipato e la risposta potrebbe essere molto più semplice di quanto si pensi.

Zayn ha origine siriane e i rapporti diplomatici tra Arabia Saudita e Siria sono stati interrotti dal 2012 dopo un susseguirsi di vicende dove i due paesi si sono trovati uno contro l’altro a causa di alcuni avvenimenti politici. Sami si è chiesto perché non abbia mai partecipato ad un evento simile e ha cercato di darsi una risposta. Ecco le sue parole:

“Non saprei dirvi con certezza perché non abbia mai partecipato a questi eventi in Arabia Saudita. Col tempo questi eventi sono diventati molto popolari e tantissime superstar vi hanno partecipato, ma non hanno mai chiamato me. Penso sia per le questioni politiche. Voglio dire, molto probabilmente non lotterie in un evento svolto in Israele. Però combatto negli Stati Uniti e ci vivo anche.”

Da queste parole si può dedurre che Zayn trovi ingiusto il fatto che non possa lottare in un paese a causa delle sue origini. Non è, però, la prima volta che ci ritroviamo a commentare le scelte scorrette fatte da questi eventi in Arabia Saudita.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

The following two tabs change content below.
Bjork Rajta

Bjork Rajta

Sono appassionato di wrestling da diversi anni. Inoltre sono appassionato anche di calcio, tennis, musica e di giornalismo sportivo. Da giugno 2020, scrivo per Spazio Wrestling come news reporter.