WWE SPOILER CLASH OF CHAMPIONS: i 5 OMG Moment di Clash of Champions

L’ultimo PPV del 2017 si è concluso con diverse sorprese e momenti che ci hanno fatto sobbalzare dal divano. Ecco la classifica dei 5 OMG Moment di Clash of Champions.

#5 Dolph Ziggler ha vinto finalmente un match e un Titolo

Non sembra vero, ma Dolph Ziggler, il perdente per eccellenza della WWE per l’ultimo anno della sua carriera, in realtà ha vinto il titolo negli Stati Uniti a Clash of Champions.

Proprio mentre Baron Corbin sembrava destinato a mantenere il totolo US contro Bobby Roode, Ziggler con una Zig Zag su “Il lupo solitario”,  lo schiena e diventa per la seconda volta campione degli Stati Uniti.

Poco meno di due mesi fa, molti pensavano che “The Show Off” avrebbe messo fine alla sua carriera come performer nella WWE, con rapporti che suggerivano che il suo contratto era in bilico, dopo aver perso 2 match su 3 contro Roode su SmackDown Live.

Tuttavia, con un titolo ancora in vita e con la stagione di WrestleMania appena dietro l’angolo, forse Dolph avrà finalmente il suo primo match one-to-one singolo nel PPV più importante dell’anno.

 

#4 Rusev ha ricevuto la reazione più forte da parte dei fans dell’arena

 

C’era una volta Rusev, era un hellspregevole che rimproveravo gli Stati Uniti in ogni occasione pur essendo fischiato pesantemente davanti a da tutte le folle che si esibiva.

Da quando si è allineato con Aiden English, “The Brute Bulgarian” è diventato uno dei personaggi più divertenti di SmackDown Live e di tutta la WWE.

L’apice di questo “successo” si è visto a Clash of Champions, dove il pubblico di Boston ha cantato “Rusev Day! Rusev Day! “Prima e durante il Fatal 4-Way match per i titoli Team Tag.

Se la popolarità dell’ex campione degli Stati Uniti continua ad aumentare al ritmo rapido che sta accadendo al momento, ci aspettiamo grandi cose e soprattutto, molti Happy Rusev Days nei prossimi mesi.

 

#3 Natalya ha aperto al suo ritiro

Il match di Natalya contro Charlotte a Clash of Champions, non è stato tra i migliori nel 2017, e l’intervista post-match molto “emotiva” che “The Queen of Hearts” ha dato nel mezzo del ring, non è stata molto migliore.

Ha affermato di essere una delle migliori interpreti femminili che l’Universo WWE abbia visto negli ultimi 10 anni e dal tono della sua voce sembrava che stesse per annunciare il suo ritiro.

Invece, in un promo che non ha molto senso, se si considera che Natalya è stata una hell per un po ‘di tempo, ha iniziato a piangere e ha detto che “voltava le spalle” ai fan, proprio come loro si sono rivoltati contro di lei.

All’età di 35 anni, non sarebbe una sorpresa vedere presto l’ex campionessa ritirarsi dal ring, e  il suo promo a Clash of Champions non farà altro che alimentare le speculazione su una possibile match finale nel prossimo futuro.

 

# 2 Tyler Breeze smantellato dai Bludgeon Brothers

Rowan e Harper hanno avviato un percorso di distruzione su SmackDown Live da quando sono riemersi sul marchio blu a Novembre.

Conosciuti come The Bludgeon Brothers, il mostruoso duo ha affrontato i Breezango a Clash of Champions in un match che non era molto diverso dagli altri incontri, che i due hanno avuto con i tag team “cuscinetto” nelle ultime settimane.

Prima che Rowan e Harper ottenessero la vittoria su Fandango con il loro Double Crucifix Powerbom, il momento più brutale del match è stato quando hanno ferocemente sbattuto Tyler Breeze sul ring.

 

#1 Daniel Bryan ha aiutato Kevin Owens & Sami Zayn

 

Il match più atteso della serata era quello che vedeva il doppio arbitro nel match tra Nakamura e Orton contro KO e Zay. Questo non necessariamente per il calibro delle Superstar coinvolte, ma a causa dell’elevata possibilità che avremmo potuto vedere un turn hell da parte di Shane e/o Brayn.

Come si è scoperto, non abbiamo ottenuto un turn hell completo da nessuno. Shane McMahon ha cercato di costare a Sami Zayn e Kevin Owens il proprio lavoro, dando solo due count per uno schienamento di Sami Zayn, ma Daniel Bryan ha compensato questo aiutando il malvagio duo a vincere quando ha dato un veloce conteggiom di tre quando Sami ha schienato Randy Orton.

Le azioni di Daniel Bryan porteranno a un’alleanza con Zayn e Owens nelle prossime settimane? Una svolta al turn hell, forse? O lui e Shane risolveranno le cose e impareranno a coesistere come figure di autorità ancora una volta?

 

FONTE: www.sportskeeda.com