WWE: Triple H parla dell’induzione di Chyna nella Hall of Fame

Triple H ha parlato dell’induzione nella WWE Hall of Fame della D-Generation X in un’intervista con ESPN. Nell’intervista, ha detto che Chyna, che sarà inserita nel gruppo, merita questo posto.

Di seguito sono riportati i punti salienti:

Sulle due diverse ere in cui c’è stata la DX:
“Penso che sia più significativo per noi tutti essere inseriti insieme. Perché penso che entrambi i gruppi siano stati così di impatto“.

Sulla presenza di Chyna nell’induzione nella Hall of Fame:
“Guarda, le persone credono in ciò che vogliono credere. Ho detto qualche anno fa al podcast di Austin, o show, o in qualunque modo tu voglia chiamarlo, che c’erano delle complessità riguardo la sua induzione. Ma assolutamente e sicuramente merita di essere lì. Sarebbe difficile scegliere una donna che ha avuto un impatto maggiore in questo business. Ha fatto qualcosa che era completamente fuori dagli schemi, che non era nemmeno stato preso in considerazione quando l’abbiamo inserita nel gruppo. Non era nemmeno in considerazione… non era una cosa facile e contro tutti i pronostici lei ha fatto tutto questo. Ha guadagnato la fiducia di tutti. Ha conquistato i fan. Ha battuto i ragazzi. Lei ha fatto tutto. Da questo punto di vista, merita assolutamente al 100% di essere nella Hall of Fame e probabilmente dovrebbe essere inserita più di una volta, sia come gruppo che individualmente. C’era molta complessità in questa cosa ma eccoci qui. Sono solo felice che sia così. Sono felice per la sua famiglia, per le persone a cui era vicina, che si spera che per loro sia molto significativo. So che lo sarebbe per lei. È una cosa grandiosa, molto meritevole“.

Sull’importanza della DX per la sua carriera:
“Per me, è stato un momento fondamentale della mia vita. La mia carriera era in crescita e poi ha avuto il suo rallentamento, a causa di molte ragioni. Per me è stata l’occasione per tornare sulla strada giusta, uscire e mostrare cosa potevo fare. Essere accanto a Shawn a fare questa esperienza è stato così bello, arrivare a lavorare con performer come Taker, Bret Hart e tutti gli altri. L’esperienza di apprendimento è stata enorme“.

FONTE: WRESTLINGNEWSSOURCE.COM