domenica, Aprile 14, 2024
HomeNewsWWE: Tye Dillinger si racconta

WWE: Tye Dillinger si racconta

Tye Dillinger ha recentemente rilasciato un’intervista per la popolare rivista Rolling Stones parlando della sua carriera in WWE.

La sua avventura nel territorio di sviluppo della WWE:
“All’inizio era veramente frustrante. Crescere era molto differente rispetto ad ora. Oggi non considero NXT un vero e proprio territorio di sviluppo, è uno show a parte, tanti ragazzi sono molto conosciuti già ad NXT. Pensate a Finn Balor, a Kevin Owens o a Seth Rollins quando erano nello show giallo. Oppure pensate al mio debuto alla Royal Rumble, sono entrato con il numero 10 e c’è stata una reazione pazzesca. Questa è la testimonianza di come NXT sia arrivato lontano in così poco tempo. La prima volta che entrai in contatto con la WWE non c’è il Network, non eravamo in uno show famoso. Era difficile uscire fuori e fare colpo sul pubblico, era tutto molto più competitivo. Sfondare emergendo dal nulla era veramente arduo. Ora è tutto globale. NXT è globale, noi siamo globali. È ancora una gran competizione raggiungere la WWE, ma con tutto questo seguito oggi vogliamo offrire un gran prodotto e non importa in quale show siamo. Sono cambiate molte cose, ogni mattina mi dico grazie da solo per aver ottenuto una seconda opportunità.”

Con chi vorrebbe combattere a Smackdown:
“Ci ho pensato bene. Ho quattro wrestler e non sono in ordine. Purtroppo uno di questi è appena passato a Raw ed è uscito dalla mia lista personale, si tratta di The Miz. Mi sarebbe piaciuto lavorare con lui, perché avremmo potuto fare delle cose spettacolari insieme. Le quattro superstar attualmente a Smackdown con cui vorrei lavorare sono: Dolph Ziggler, Tyler Breeze, Randy Orton e AJ Styles. Conosco Dolph da anni e abbiamo già lavorato insieme in FCW. Tyler Breeze invece è un talento incredibile, ci siamo incrociati in passato ad NXT ma non nel modo in cui vorrei io. È veramente sottovalutato. Mentre con AJ e Randy Orton non ho mai lavorato, non c’è bisogno che dica niente di loro, tutto il mondo li conosce e attualmente sono il meglio che si possa chiedere all’industria. Sono il top del top.”

ULTIME NOTIZIE

ULTIMI RISULTATI