WWE: Vince McMahon e quella volta che minacciò tutti di licenziamento per colpa delle risse

WWE: Vince McMahon e quella volta che minacciò tutti di licenziamento per colpa delle risse



The Mountie, ex wrestler WWE negli anni ’80/’90, è stato intervistato da Sportskeeda dove ha raccontato qualche aneddotto del passato e ha parlato del famoso incidente nel backstage con i British Bulldogs, più nello specifico la rissa con Dynamite Kid. Il veterano ha rivelato alcuni dettagli riguardo l’incontro con Vince McMahon nello spogliatoio prima della rissa.

Per cui non ne fosse a conoscenza The Mountie ebbe una rissa con Dynamite Kid prima delle registrazioni. La rissa nello spogliatoio è stata scatenata dal crescente bagaglio di rabbia e frustrazione che Jacques Rougeau (vero nome di Mountie) si portava dietro per via degli insulti e frecciatine dei British Bulldogs. Rougeau si presentò alle registrazioni dello show con già in mente una vendetta, dirigendosi verso Dynamite Kid e rifilandogli un pugno con un tirapugni sulle nocche.

Mountie ha rivelato che Vince aveva organizzato un incontro con i wrestler, prima dell’incidente, poiché era scontento del fatto che i talenti si azzuffassero spesso tra di loro e dichiarò che stava cercando di costruire delle stelle, ma che i continui alterchi gli facevano perdere lottatori. Imbarazzato, McMahon diede un ultimatum ai suoi dipendenti, minacciandoli di licenziamento se non si sarebbero ravveduti.

Rougeau, comunque, si perse l’incontro assieme a suo fratello Raymond.

“Quando è successo fu fantastico, perché la mattina aveva riunito tutti al centro del ring, attorno a lui, lamentandosi delle risse che facevamo e dicendosi imbarazzato da questo comportamento. Lui voleva creare talenti e non ce l’avrebbe fatta più passare liscia, il prossimo a fare a botte sarebbe stato licenziato.

Intanto io quella mattina ero in banca con mio fratello e ci siamo persi l’incontro. Quindi, quando arrivo all’edificio mezz’ora dopo l’incontro è finito, però ci sono comunque le registrazioni della puntata da fare. Tutti sono nello spogliatoio a prepararsi e a pensare a diverse cose. Non dovevamo fare promo prima delle 13, ed erano a malapena le 11. Vince voleva che stessimo lì a cambiarci a e a pensare a quello che aveva detto.”

Cosa successe dopo la celebre rissa? Mountie rilasciò un dettagliato racconto delle sue disavventure, quello che lo aveva portato a quell’esplosione, il ruolo di Curt Hennig nell’incidente, l’influenza dei British Bulldogs nello spogliatoio e tanti altri dettagli sulla controversa storia.

FONTE: Sportskeeda

The following two tabs change content below.
Giorgia Ghezzi

Giorgia Ghezzi

Appassionata di wrestling dal lontano 2002 e, in generale, della scrittura e dell'informazione in generale di questo sport-spettacolo. Amante anche del calcio, videogiochi e la lettura. Seguo Spazio Wrestling (con cui ho avuto il piacere e l'onore di collaborare anche in passato) dalla sua fondazione.