WWE: Vince McMahon non ha bisogno del consenso degli azionisti per fare ciò che vuole


Vince McMahon ha suscitato una significativa attenzione da parte dei media nello scorso anno a causa del suo coinvolgimento in uno scandalo che prevedeva dei pagamenti per tacere. McMahon è tornato di recente alla sua posizione di azionista di maggioranza e presidente esecutivo della WWE, esercitando il suo potere per plasmare la direzione dell’azienda e ora sembra che non avrà nemmeno bisogno dell’approvazione degli azionisti della federazione per agire.

Vince ha abbastanza potere da agire come meglio crede

Il rientro di Vince nel Consiglio di amministrazione è stato paragonato a un’acquisizione ostile, ha assunto il ruolo di presidente esecutivo della WWE in seguito alle dimissioni di Stephanie, lasciando Nick Khan come unico amministratore delegato.

Questa notizia ha deluso i fan che hanno espresso preoccupazione per il ritorno di McMahon alla carica di presidente. Secondo nuove dichiarazioni depositate dalla federazione, Vince non ha più bisogno dell’approvazione degli azionisti della WWE per qualsiasi azione intrapresa d’ora in poi.

Il Chairman ha informato la società della sua opinione secondo cui vi è un sostanziale allineamento tra il Consiglio e il management in merito alla decisione di condurre una revisione delle alternative strategiche durante l’imminente ciclo dei diritti dei media della società e che il governo societario consentirà e supporterà adeguatamente gli azionisti. È stato scritto che non è richiesta alcuna ulteriore approvazione degli azionisti per alcuna delle azioni intraprese dal Sig. McMahon ai sensi del Consenso del 16 gennaio.

Va anche notato che McMahon attualmente controlla circa l’81% del potere di voto totale, quindi può legittimamente fare tutto ciò che vuole.

FONTE: THIRSTYFORNEWS.COM

Rispondi