WWE: Vince McMahon vedeva un po’ di se stesso in una Superstar

Vince McMahon è stato costantemente riconosciuto come un uomo d’affari testardo ma di successo. Ha avuto stretti rapporti con la maggior parte delle sue migliori Star nel corso degli anni e a quanto pare ha anche visto un po’ di se stesso in una leggenda della WWE.

Durante l’ultima edizione del podcast Grilling JR su AdFreeShows, Jim Ross ha parlato della relazione tra Vince McMahon e Shawn Michaels, ha discusso del famigerato incidente del Curtain Call e di come Shawn è stato percepito nel backstage nel 1996. Jim ha notato che tra i due il rapporto era molto stretto in quanto si somigliavano molto, con la loro natura un po’ ribelle. Mantenere Michaels felice era fondamentale per il successo a lungo termine della WWE in quanto lui era la Star di punta.

Ecco le parole di Ross a riguardo:

Questo rapporto è nato un po’ per necessità. Ma, come ho detto prima, sai, Vince e Shawn hanno sempre avuto questo forte legame ed è legato al fatto che Vince ha visto un po’ di se stesso in quanto HBK era provocatorio, attitudinale, quel tipo di cose. Quindi, erano collegati in questo senso. Avevano tanto in comune, Vince aveva un’affinità speciale con Shawn Michaels. E potrebbe essere stato per il fatto che lui era probabilmente il lavoratore numero 1 o numero 2 al mondo in quel momento. E avevamo costruito così tanto intorno a Shawn e, giustamente, è stato fantastico. E, sai, sono contento che sia ancora lì in compagnia. Potrebbe aiutare molte persone e sono sicuro che lo fa“.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM



Rispondi