WWE vs. AEW: Tony Schiavone la WWE mi ha offerto un contratto solo per non farmi andare in AEW

WWE vs. AEW: Tony Schiavone la WWE mi ha offerto un contratto solo per non farmi andare in AEW

La WWE e la AEW, con NXT e Dynamite sono coinvolte nella lotta televisiva del mercoledì sera, con lo show della AEW che ha ottenuto più ascolti rispetto allo show giallo della WWE.

La competizione tra le due compagnie non è solo concentrata sulla supremazia in termini di ascolti televisivi, ma anche nell’assunzione del personale, che sia di talenti emergenti, veterani o addirittura di personalità del backstage e commentatori.

Il cronista di AEW Tony Schiavone è stato assunto lo scorso anno dalla compagnia come parte del team di commento insieme al membro della Hall of Fame Jim Ross, Schiavone, che in precedenza aveva lavorato per la WCW, ha recentemente rivelato nel suo show “What Happened When” che la WWE ha provato a metterlo sotto contratto dopo aver saputo dell’interesse della AEW nei suoi confronti.

Schiavone ha rivelato di aver ricevuto un’offerta dalla WWE, ma che la compagnia stessa non era sicura sul suo possibile utilizzo. Ha in seguito rivelato che secondo lui, l’offerta della WWE era solo un modo per non farlo assumere dalla AEW.

“Erano molto indecisi. Hanno detto di volermi con loro. Abbiamo bisogno di più persone con un passato nel Wrestling per aiutarci” dice Schiavone. “E dunque, cosa dovrei fare? Beh, dovrai lavorare con noi” risponde la WWE. “Stavo parlando con Bruce Prichard e penso che nemmeno lui sapesse cosa dire. Ora, è piuttosto chiaro cosa stava succedendo, e non me la prendo di certo con Bruce per questo. Ma, so che mi volevano solo per impedirmi di firmare con la AEW e che mi avrebbero mandato via subito dopo Eric Bischoff oppure prima. Non me la prendo con Bruce, lo capisco. So cosa Vince McMahon stesse pensando”.

FONTE: SPORTKEEDA.COM

The following two tabs change content below.
Thomas Formisano

Thomas Formisano

Appassionato di sport, in particolare Calcio e Formula 1, la mia passione per il Wrestling nasce nel 2005 con il boom della WWE sulle reti nazionali. Ho seguito tutti gli show ed i PPV sino al 2015, per poi riprendere nel 2019 con la nascita dell AEW. Amo viaggiare, interagire con altre lingue e culture, giocare a calcio e alla play station. Su spaziowrestling.it curo il report di AEW Dynamite e traduco articoli per la sezione news.