AEW: CM Punk svela la reazione del backstage WWE dopo la sua “Pipe Bomb”

CM Punk, ospite recentemente a AEW Unrestricted podcast con Aubrey Edwards e Tony Schiavone, ha parlato della sua carriera e del suo famigerato ‘pipe bomb’ promo. Il promo fece da catalizzatore per molti fan che si erano allontanati dalla WWE e ne creò di nuovi che iniziarono a seguire gli show. Punk ha commentato le reazioni che ha ricevuto nel backstage.

“Quando ho finito ricordo di essere tornato nel backstage passando per l’entrata laterale invece di passare per il sipario come sempre. Un altro dettaglio che fece pensare alla gente ‘qui c’è qualcosa di strano’. Quando sono arrivato nel retro non c’era nessuno in giro. Solitamente il backstage è pieno di persone nei corridoi e ricordo di essermi chiesto cosa stesse succedendo. Poi ho notato che tutti erano ammassati dietro la tenda in attesa, pensando che sarei rientrato da lì. La prima persona che ho incrociato è stata chef Irvine, che era lì con Gail Kim, che mi ha guardato e mi ha detto ‘È stato stupendo’. Poi ho visto Chris Masters che ha semplicemente commentato ‘amico, verrai licenziato’. Non avevo idea che quel promo sarebbe esploso come poi è accaduto, ma basandomi anche solo sulle reazioni del backstage, sapevo di avere in mano qualcosa.”

Durante il suo debutto in AEW, Punk ha fatto una citazione al ‘pipe bomb’ sedendosi a gambe incrociate nel ring, proprio come quella sera. Aubrey Edwards ha poi chiesto a CM Punk se ci sono state reazioni inaspettate da parte delle persone coinvolte.

“Non direi, penso che al tempo tutti avessero ben salda la loro maschera e che nessuno volesse dar a vedere niente. Mi sono arrivati però diversi messaggi da persone dell’ambiente per cui avevo un gran rispetto. In quel momento ho avuto la conferma di aver fatto della buona televisione quella sera, se vogliamo dirla così.”

FONTE: WRESTLINGINC.COM



Rispondi