BRUTTOWRESTLING: Quando l'autorevolezza diventa una pretesa | Spazio Wrestling


BRUTTOWRESTLING: Quando l’autorevolezza diventa una pretesa



Per anni il wrestling web è stato popolato da diversi siti, ma su tutti ne è sempre spiccato uno, quello che nel 1997 fondò niente meno che Luca Franchini, ovvero Tuttowrestling.com, poi da Franchini venduto e ceduto a terzi, che lo hanno mantenuto in vita (più o meno degnamente) fino al presente.

Anche se sicuramente ha il pregio di essere il sito più longevo d’Italia, in questi ultimi anni Tuttowrestling ha subito un calo notevole di utenza, più volte bruciato sulla tempestività da Worldofwrestling, ZonaWrestling e più recentemente da SpazioWrestling.it, che ha incorporato in sé il vecchio WorldofWrestling.it.

Non deve essere una situazione molto piacevole per gli amici di TuttoWrestling, perché ultimamente sembrano abbastanza avvelenati nei nostri confronti, sopratutto da quando abbiamo dato in anteprima ai nostri utenti tutte le notizie e le indiscrezioni relative al passaggio della WWE da Sky a Discovery, e più recentemente quando abbiamo dato in anteprima la comunicazione dell’imminente ufficialità dell’accordo tra Sky e All Elite Wrestling.

Tante volte pare sia più facile scrivere un pezzo piagnucoloso accusando (senza farne il nome) la concorrenza (cioè noi) di dare informazioni parziali o incomplete, piuttosto che semplicemente fare il proprio lavoro dando alla propria utenza le notizie nei modi e nei tempi compatibili con le proprie possibilità, perché evidentemente è doloroso essere anticipati ogni volta, soprattutto per chi si crede di essere l’indiscusso pilastro dell’informazione del wrestling web.

Allora diciamolo chiaramente, se avete delle informazioni, o come dite voi “sapevate già da diverso tempo” e decidete di non pubblicarle, significa che non vi fidate delle vostre fonti, e avete paura di fare delle figuracce. Ma pubblicare solo comunicati ufficiali non è giornalismo, è copia/incolla, cosa che sa fare chiunque, non è un merito.

L’accusa, rivolta evidentemente a noi, di aver diffuso informazioni false è totalmente ridicola. Tutte le nostre affermazioni sono documentate e documentabili, non arrivano da spifferate di un amico che lavora all’ufficio stampa della WWE. Quando abbiamo detto che c’è stato un riavvicinamento tra la WWE e Discovery, è perché c’è stato veramente, ed è stato confermato anche da Luca Franchini. In pieno Lockdown Sky ha tentato di ricucire con la WWE per mantenere i diritti, ma la WWE ha risposto picche. Voi lo negate e siete ridicoli, perché sono fatti, non fake-news.

Oppure abbiamo diffuso fake-news quando abbiamo parlato di interessamento di altre piattaforme? Lo abbiamo fatto perché ci è stato confermato da persone che hanno occupato e che occupano posizioni dirigenziali nel mondo televisivo. Il fatto che voi non ne siate a conoscenza non significa che siano fake-news, significa solo che le vostre fonti non lo sono nemmeno venute a sapere, lamentatevi con loro. Forse il mondo non gira intorno a TuttoWrestling e sul vostro tavolo non arriva tutto quello che succede nel mondo della compravendita dei diritti televisivi.

Nel mondo dell’informazione è facile piagnucolare per aver tenuto per sé una notizia importante e poi decidersi a  diffonderla solo dopo che lo hanno fatto gli altri. Se oggi sapete tutte queste cose sulla AEW su Sky e ci scrivete un pezzo, perché non lo avete fatto prima di noi? Semplice, o perché non avevate accesso a quelle informazioni, o semplicemente perché avevate informazioni parziali o inattendibili, diventate credibili solo dopo che siamo usciti noi di SpazioWrestling.

Eppure è una situazione che si ripete esattamente pari pari a quanto accaduto con la WWE su Discovery. Uscire costantemente dopo gli altri, arricchendo la news di mille dettagli inutili solo per farla apparire più professionale e completa, e vantarsi di aver fatto uscire per primi un comunicato ufficiale, mentre tutti i contenuti di quel comunicato erano già stati forniti da SpazioWrestling giorni e giorni prima.

Dobbiamo aggiungere altro ? Non crediamo proprio sia necessario. L’informazione si vince sul campo, uscendo per primi con news attendibili e fonti certe. Non si vince cercando di convincere i lettori di aver tenuto in caldo notizie sensazionali solo perché si vuole fare informazione precisa e sicura.

Andrebbe poi fatto un discorso a parte sulle accuse più o meno velate di “alimentare false speranze”. Noi crediamo, e ne siamo certi, che il pubblico sia in grado di capire quando una informazione viene data per certa e quando invece si parla di speculazioni, di ipotesi o di remote possibilità. Uno dei nostri tratti distintivi qui su SpazioWrestling è quello di precisare sempre nelle news se si tratta di un Rumor, di una notizia certa, o di una voce di corridoio.

Inutile dire che i nostri lettori hanno saputo prima di tutti che la WWE sarebbe andata su DMAX, con quale programmazione, e che i commentatori sarebbero stati Luca Franchini e Michele Posa, così come hanno saputo per primi che la AEW è entrata in trattativa con SKY. Se poi vogliamo negare tutto questo, allora è inutile dilungarsi oltre.

Sappiamo che purtroppo TuttoWrestling ha un seguito importante, pronto a difese imperterrite, a spada tratta, ma sappiamo anche che sul fronte dell’informazione, l’offerta di quel sito è veramente risicata, nemmeno lontanamente vicina alla nostra, e capiamo come possa essere dura da digerire che un sito molto più giovane riesca ad anticiparti sempre su tutte le notizie che contano veramente.

Ultima cosa. Vogliamo invitare TuttoWrestling a svolgere il proprio lavoro serenamente, senza guardare troppo a quello che facciamo noi, a quello che diciamo o alle notizie che diamo in anteprima. Dopotutto chi segue il loro sito continuerà a credere, come ci credono loro, che loro sono i migliori, e non c’è il bisogno di accusare gli altri per rimanere sulla stessa linea di pensiero della loro utenza, basta continuare a credere nelle favole.

FONTE: SPAZIOWRESTLING.IT

The following two tabs change content below.
Giuseppe Currado
Webmaster e Direttore Grafico di Spazio Wrestling. Developer e Administrator CNL Informatica s.r.l.s.