Kevin Owens: “Aspettavo il momento giusto per usare la Stunner”

Mentre parlava con Corey Graves nel podcast “After The Bell”, Kevin Owens ha rivelato perché inizialmente non gli era permesso usare la “Stunner” come finisher nonostante avesse ottenuto l’approvazione dello stesso Steve Austin:

“Avevo chiesto di poterla eseguire ma senza successo, anche se “l’ho nascosta” in una delle mie sfide con Roman Reigns, che alla fine ha portato a uno scambio divertente tra me e Austin. Comunque, ho avuto la benedizione di Steve ad usarla e stavo solo aspettando il momento giusto. Quest’anno sembrava che fosse così, ed è quello che ho fatto. Alcune persone la adorano, alcune persone la odiano davvero. Io adoro quella finisher”.

FONTE: SPORTKEEDA.COM

The following two tabs change content below.
Marco Tonsino
La vita e' una metafora del wrestling quindi meglio scrivere di wrestling, e' piu' originale , ogni tanto c'e' anche il lieto fine e ci sara' sempre una storia nuova da raccontare. Mi avessero pagato per ogni viaggio fatto sarei ricco, ma ho incrociato lo sguardo coi miei miti stringendogli la mano e strappando loro una risata. Questo non ha prezzo. Ho visto sudore e fatica a uno sputo di metri dal ring. Quando scrivo le notizie o narro di un WM week alzo il volume dello stereo perche' il wrestling e' come la musica rock, c'e' sempre qualcuno che ne canta la morte ma non morira' mai.