Report: WWE Raw 27-01-2020

Buonasera amici di SpazioWrestling, ben ritrovati al nostro appuntamento settimanale dal vostro Fabio Theodule. Ci siamo lasciati alle spalle la Royal Rumble 2020, condita da grandi ritorni, uno tra tutti quello di Edge, e da bellissime sorprese. La Road to WrestleMania è ufficialmente iniziata e questa sera ci aspetta un episodio scoppiettante. La rissa reale ha, infatti, lasciato intendere che gli strascichi tra i discepoli di Seth Rollins e il team Samoa Joe e Kevin Owens non sono soltanto aumentati, ma, probabilmente, vedranno l’ingresso anche di Aleister Black, eliminato proprio dal “Monday Night Messiah”, aiutato da Buddy Murphy. Questa sera il Messia e Murphy sfideranno Owens e Joe per i titoli di coppia, mentre Andrade e Humberto Carrillo si sfideranno nuovamente per il titolo degli Stati Uniti. Grandissimo interesse anche per la vicenda Brock Lesnar, assoluto mattatore della prima parte della Royal Rumble, eliminato poi dal futuro vincitore Drew McIntyre, aiutato da un vendicativo Ricochet. Questa sera, inoltre, vedremo il ritorno di Edge sul ring di Raw e anche la vincitrice della Royal Rumble femminile, Charlotte Flair. Teniamoci pronti per questa imperdibile puntata di Monday Night Raw, iniziamo subito la diretta da Sant’Antonio, Texas.

 

Il primo protagonista della serata è proprio il vincitore della Royal Rumble, Drew McIntyre, accompagnato da una meritatissima standing ovation da parte del pubblico texano. ‘The Chosen One’ sembra molto carico, indica numerose volte il logo di WrestleMania, poi prende il microfono

“Ci sono voluti molti minuti per presentarmi qui, fino a qualche istante fa pensavo di sognare. E invece posso affermare che il vincitore della Royal Rumble 2020 è Drew McIntyre. E sapete cosa vuol dire? Andrò a WrestleMania. So che alcuni amano giocare in questi casi, ma non è il mio caso. Quindi io sarò diretto. Sfiderò Brock Lesnar. Vi dico una cosa: molti atleti sono terrorizzati da lui, io no. L’ho guardato negli occhi e ho pensato che avrei potuto eliminarlo con la Claymore. E l’ho fatto. E sapete cosa farò? Lo batterò per il titolo WWE a WrestleMania. Mi sento carico, come se potessi colpire qualcuno con la mia Claymore. Organizziamo quindi un Claymore Party, sfido chiunque a salire sul ring per sfidarmi.”

Arriva The O.C., orfana di un infortunato AJ Styles

“Questa mi sembra una sfida, io ti sfido” dice Karl Anderson

“Anche io” dice Luke Gallows

“Potete sfidarmi entrambi questa notte, mandate un arbitro” urla McIntyre

Ecco quindi il primo match della serata

Handicap Match 2 vs 1: The O.C. vs Drew McIntyre

Iniziano McIntyre e Anderson, con lo scozzese che stende l’avversario con una chop, poi un suplex. Tag per Gallows, che inizia in maniera violenta, ma viene messo subito all’angolo. Gallows reagisce, tag e tentativo di mossa combinata non andata a segno. Belly to Belly da parte di McIntyre, seguito da un calcio al ventre e un altro suplex. Lo scozzese sale poi sulla terza corda e attacca Anderson. Gallows entra sul ring tentando di aiutare il suo partner ma viene messo fuori combattimento con la Future Shock DDT, a seguire McIntyre chiama il Claymore Kick. Finisher che va a segno su Anderson. Lo scozzese chiama un altro Claymore che va a segno su Gallows. Il vincitore della Rumble posiziona Gallows sopra Anderson e procede allo schienamento, vincendo facilmente il match.

Vincitore via pin: Drew McIntyre

Dopo il match, McIntyre butta fuori il due membri. Arriva Brock Lesnar, il quale attacca alle spalle il suo futuro avversario e poi lo atterra con una F5! McIntyre rimane a terra, mentre ‘The Beast’ mostra il suo titolo al pubblico. La sfida si dimostra essere immediatamente accesa.

 

Single Match: Rey Mysterio vs MVP

Durate la Royal Rumble abbiamo assistito anche al ritorno di Montek Vontaious Porter, eliminato facilmente e rapidamente dalla Bestia, Brock Lesnar. Oggi lo vedremo all’azione contro Mysterio. I due iniziano osservandosi e sorridendo, serie di sgambetti e molti tecnicismi da parte dei due atleti, con il pubblico che canta “You Still Got It” riferendosi a MVP. Big Boot da parte dell’atleta americano, con conseguente conteggio di due. Serie di colpi al viso e alla schiena, con Mysterio che si accascia all’angolo. Mysterio riesce a reagire grazie ad un enziguri kick, facendo cadere fuori al ring MVP. Successivamente, l’atleta messicano riesce a lanciare il proprio avversario contro le barricate grazie alla sua consueta huracanrana. Sul ring i due atleti lottano con molta veemenza, Mysterio cerca di salire sulla terza corda, am MVP lo carica sulle spalle. Mysterio riesce comunque a lanciare MVP contro il cuscinetto posto sulla seconda corda, tramortendolo. Adesso è l’atleta messicano ad avere la meglio, con uno splash e un springboard moonsault. Mysterio cerca di nuovo la mossa aerea, ma viene intercettato e buttato al terreno dal suo avversario, il quale lo colpisce in seguito con il suo iconico Ballin’ Elbow: solo due. MVP cerca di caricare l’avversario per una powerbomb, ma Mysterio, agilmente, lancia MVP sulla seconda corda. 619 con conseguente Frog Splash e vittoria per l’atleta messicano.

Vincitore via pin: Rey Mysterio

 

Single Match: Aleister Black vs Kenneth Johnson

Aleister Black inizia immediatamente con un calcio alla gamba destra del suo avversario, poi Black Mass e match che termina dopo pochi secondi.

Vincitore via pin: Aleister Black

Dopo il match, l’olandese prende il microfono: “La scorsa notte sono stato eliminato dalla Royal Rumble. Ma prima che voi pensiate che dobbiate lamentarvi di Murphy e Rollins, sappiate una cosa: il primo da rimproverare per questa sconfitta sono io. In questi mesi ho sbagliato nel chiamare le persone per sfidarmi. Adesso è cambiato qualcosa. Non sarete voi a chiedere una sfida con me, sarò io a portare la sfida da voi.”

Seth Rollins e Buddy Murphy si presentano sul ring, freschi della conquista dei titoli di coppia

“La scorsa settimana sono stato escluso dalla vittoria della Rumble per la seconda volta di fila. Sono stato eliminato dal vincitore, l’atleta favorito da tutti, colui che aveva lo stadio dalla sua parte. Ma io sono positivo, vedo la positività, quindi devo dire che la scorsa notte ho eliminato Owens e Joe, quindi loro non andranno a WrestleMania. L’altra positività è vicino a me, il mio nuovo discepolo Buddy Murphy, con il quale ho battuto gli invincibili Viking Raiders. Questa settimana ho ricevuto la sfida da parte di Owens e Joe per i titoli di coppia e io ho accettato, quindi muovete il culo e venite subito qui.”

Dopo pochi secondi arrivano entrambi gli sfidanti

“Lui continua a parlare troppo. Sai, voglio dirti una cosa. Devi sapere che in queste settimane sei stato un pagliaccio. E Buddy, dal più profondo del mio cuore: fai schifo” dice Owens.

“Perché continui a parlare? Venite qui e affrontateci” urla Rollins

“Aspetta una cosa, cosa è cambiato? Di solito eravamo noi a sfidarlo e lui se ne andava” ribatte Samoa Joe

“Sai cosa penso? Penso che ci siano i suoi scagnozzi da qualche parte, pronti per attaccarci” aggiunge Kevin Owens

“Io non ho bisogno degli AOP, posso battervi senza di loro. Ve lo mostro anche alle telecamere”

Le telecamere si spostano nel backstage, dove ci sono gli AOP in giacca e cravatta, ben lontani dal ring

“io non ci credo Kevin, potrebbe averli registrati questa mattina e per mostrare adesso il video, questo bugiardo” dice Joe

“Tu non puoi chiamarmi bugiardo. Loro sono lì e non ho registrato nulla” ribatte per l’ennesima volta Rollins

“Ti ringrazio Seth, adesso sappiamo dove sono e possiamo essere sicuri che non interverranno.”

I Viking Raiders si scagliano contro gli AOP nel backstage, mettendoli fuori gioco. Kevin Owens e Samoa Joe si dirigono sul ring, il match può cominciare

Tag Team Match per il Raw Tag Team Championship: Kevin Owens & Samoa Joe vs Seth Rollins & Buddy Murphy (c)

I primi a cominciare la contesa sono Rollins e Joe, con il messia che agisce sul braccio di Joe, il quale colpisce immediatamente l’avversario con un pugno, facendolo uscire. Tag per Murphy e abbraccio con il suo messia. Murphy riceve una testata da Samoa Joe, poi una violenta chop. Serie di pugni e l’australiano finisce all’angolo. Ancora una serie di gomitate, poi spallata e tag per Owens. L’atleta inizia a picchiare Murphy all’angolo e poi provoca Rollins. Gomitata dalla terza corda, chop e poi ennesimo tag per Samoa Joe, che mette per terra l’avversario e lo colpisce con una gomitata. Ancora tag per Owens, con Seth Rollins che cerca di incoraggiare il suo discepolo. Violenta Irish Whip verso l’angolo, poi ancora tag, match dominato, per ora, dal duo Joe-Owens. Owens torna ad essere l’uomo legale e continua le sue azioni con la backbreaker sull’avversario. Buona alchimica tra i due, con Joe che torna sul ring e lancia Murphy contro le corde, ma Rollins riesce prendere il tag d’astuzia. I due riescono a buttare al terreno Joe con una mossa combinata, poi, all’angolo, Rollins procede con una serie di calci. Tag per Murphy e i due campioni sbagliano clamorosamente la mossa combinata: Rollins finisce fuori dal ring, mentre Samoa Joe fa uscire Murphy grazie a una closthelina. Doppio suicide dive: Owens contro Rollins e Joe contro Muphy: i quattro atleti rimangono tramortiti fuori dal ring. Owens torna ad essere l’uomo legale e si fionda su Murphy, lanciandolo contro le barricate. Sul ring, Owens sale sulla terza corda ma viene distratto da Rollins, Murphy riesce quindi a farlo cadere. Tag per Rollins che si accanisce contro Owens, colpendolo con dei calci e pavoneggiandosi con il pubblico. Il Messia, poi lancia Owens fuori dal ring, facendolo poi incocciare contro le barricate. Attenzione perché Samoa Joe è stato allontanato dopo il suicide dive di prima. L’atleta è caduto rovinosamente di viso e, secondo l’arbitro, non è in grado di continuare il match. Si rimane due contro uno. Owens colpisce Murphy con la DDT e cerca disperatamente il tag che non può arrivare. Entra invece Rollins, che però sbaglia subito l’azione, cadendo per terra. Frog Splah di Kevin Owens, ma il conteggio si ferma a due. Torna Murphy sul ring, ma Owens dimostra di potersela giocare anche in due contro uno per un breve istante: superkick di Murphy, ancora due. Rollins entra sul ring e lotta contro Owens, il quale cerca di reagire contro entrambi, ma senza successo. Rollins cerca di caricare l’avversario per una powerbomb ma non riesce, Owens a sua volta connette la pop-up powerbomb: ancora due. Torna Murphy, mette Owens sulla terza corda e lo colpisce con un calcione, poi tenta il superplex: Owens si aggrappa alle corde e riesce a lanciare per terra l’avversario: Swanton Bomb e conteggio che viene fermato sul più bello dall’intervento del Monday Night Messiah. Owens riesce a mettere fuori gioco Rollins lanciandosi dalla terza corda. Una volta sul ring, Murphy lo colpisce con una ginocchiata e Owens rimane a penzoloni sulla prima corda. Rollins tenta il Curb Stomp senza successo, e Owens lo colpisce con un pungo. Tentativo di Stunner su Murphy evitata dall’arrivo del Messia, il quale subisce, a sua volta, la Stunner. Owens è distratto e Buddy Murphy ne approfitta con un roll up. Seth Rollins e Buddy Murphy restano campioni di coppia.

Vincitori via pin: Seth Rollins & Buddy Murphy

Intervista per Becky Lynch

“la scorsa notte ho guardato il mio titolo e ho capito quanto sono brava e quanto meriti questo. Sono la campionessa. Quindi, quando farò qualcosa, sarà perché lo voglio, e non perché sono costretta. E se Charlotte dovesse affrontarmi, beh, non sarebbe la prima volta. Però sarebbe l’ultima

Single Match per U.S. Championship: Andrade (c) con Zelina Vega vs Humberto Carrillo

Dropkick di Carrillo che spedisce l’avversario contro l’angolo, poi sfuriata di calci al viso e al petto del campione. I due si trovano fuori dal ring, con lo sfidante che lancia il campione contro le barricate. Andrade, a sua volta, lancia il giovane atleta contro il paletto, poi lo colpisce con un calcio all’angolo dentro a ring. Il campione cerca di dominare l’incontro, anche con dei colpi proibiti, come calci al volto all’angolo o tentativi di strangolamento. Andrade tenta nuovamente di colpire con una ginocchiata in corsa l’avversario, Carrillo si toglie e Andrade cade rovinosamente fuori dal ring. Carrillo dapprima colpisce Andrade con un kick, poi si lancia con una spettacolare mossa aerea sorvolando la terza corda. Sul ring Andrade riesce a prendere nuovamente il controllo del match, prima facendo cadere di viso lo sfidante, poi con una mossa di sottomissione a centro ring, trasformata poi in powerbomb dallo stesso Andrade. Tentativo di double knees non andata a segno, poi serie di attacchi da parte dei due: prima powerbomb di Andrade, poi superkick e moonsault del giovane sfidante: solo due. Gomitata del campione e poi tentativo di suplex: Carrillo riesce a cadere in piede e cerca di darsi lo slancio grazie alla seconda corda, Andrade, con un bel calcio alla corda, riesce a far cadere lo sfidante. Ancora kick di Carrillo, poi un altro slanciadosi dalla seconda corda. Moonsault di Carrillo e sembra arrivata la fine… ma arriva Zelina Vega, la quale colpisce Carrillo facendo finire il match per squalifica.

Vincitore per squalifica: Humberto Carrillo

Carrillo è molto arrabbiato e si lancia contro il campione, lanciandolo fuori dal ring. Poi toglie le protezioni dal pavimento e, sotto gli occhi di un’urlante Zelina Vega, Carrillo procede con una Hammerlock DDT sul cemento. La rivalità non termina sicuramente oggi.

 

La vincitrice della Royal Rumble 2020, Charlotte Flair fa il suo ingresso sul ring.

“Per quelli che non hanno visto l’evento ieri, io ho vinto la Royal Rumble. Ho fatto ciò che avevo promesso di fare. Perché io sono Charlotte Flair! Ho battuto 29 altre atlete. Quindi, tra dieci settimane affronterò la campionessa che sceglierò. E io affronterò… una campionessa. Non ho ancora scelto”

Arrivano le Kabuki Warriors, con Asuka che parla in giapponese, non facendosi capire dal pubblico e da ‘The Queen’.

“So che hai vinto nel 2018, vuoi festeggiare con me?” dice ironicamente Charlotte

Le due atlete si lanciano contro Charlotte, eseguendo un doppio suplex.

Single Match: Charlotte Flair vs Asuka

Le due atlete iniziano con una serie di clinch in mezzo al ring, poi chop di Charlotte e spallata che fa letteralmente volare Asuka. Calcione in faccia e poi gomitata sul costato. Arm bar della vincitrice della Rumble in mezzo al ring, con Asuka che urla dolorante, ma riesce a liberarsi, colpendo poi ‘The Queen’ con un kick in faccia. Calci della nipponica sulla schiena della figlia di Ric Flair, la quale reagisce con una backbreaker e una clostheline. Dropkick di Charlotte che riesce molto abilmente e evitare gli attacchi nemici, poi si concentra sulle gambe della nemica. Cerca la Figure-4 ma Asuka riesce a spingerla contr il turnbuckle e poi a connettere un German Suplex. Asuka sale sulla terza corda e si lancia con un Missile Dropkick che stende Charlotte. Mossa di sottomissione molto dolorosa da parte di Asuka che mette in seria difficoltà la nemica. Charlotte si libera e poi riesce a colpire la nipponica con un dropkick. Altra sere di chop all’angolo, poi Flair adagia l’avversaria sulla terza corda. Kairi Sane distrae l’arbitro e Charlotte cade rovinosamente fuori dal ring. Una volta sul ring, Charlotte connette un back to back suplex ma distrae, venendo colpita da Asuka. Le due atlete sembrano molto stanche, Asuka si mette sulla terza corda e prova un dropkick volante, ma questa volta Charlotte si sposta. Big Boot e conteggio solo di due. ‘The Queen’ sale sulla terza corda e prova il Moonsaut, senza successo. Asuka intrappola l’avversaria in una mossa di sottomissione molto dolorosa, dalla quale Charlotte si libera, trasformando la mossa in una powerbomb: ancora due. Tentativo di Natural Selection non andato a segno, va invece a segno una doppia ginocchiata da parte di Asuka. Successiva spear di Charlotte ma è ancora due! ‘The Queen’ riesce nell’intento di chiudere Asuka nella Figure-4, trasformata subito in una Figure-8. Asuka è in difficoltà, ma Kairi Sane interviene con la sua Insane Elbow, facendo finire il match.

Vincitrice per squalifica: Charlotte Flair

Charlotte riesce comunque a reagire e a picchiare Kairi, lasciandola senza sensi con un Big Boot.

Single Match per il 24/7 Championship: Mojo Rawley (c) con Riddick Moss vs No Way José

“Sono il primo campione 24/7 a difendere il titolo nel ring, non sarò il classico campione codardo che scappa. Oggi sono accompagnato da una superstar di NXT, Riddick Moss. Quindi, chiunque voglia sfidarmi nel ring, sappia che dovrà fare i conti con me”

Mojo Rawley si sbarazza facilmente del suo avversario in pochi secondi

Vincitore via pin: Mojo Rawley

Attenzione perché entra un clown in mezzo al ring, roll up e vittoria. Si tratta di R-Truth, il quale diventa il nuovo campione. R-Truth viene distratto da Riddick Moss e viene caricato da Mojo Rawley. Rawley vince nuovamente il titolo.

Single Match: Lana vs Liv Morgan

Dopo la doppia eliminazione, le due atlete si trovano faccia a faccia. Ricordiamo che Bobby Lashley e Rusev sono bannati da bordo ring, quindi non potranno in alcun modo intervenire. Inizio scoppiettante, clinch in mezzo al ring e schiaffone di Lana a Liv. Morgan tira un calcio alla moglie di Lashley e poi tenta di andare sulla terza corda, venendo lanciata fuori dal ring da Lana. Lana poi colpisce con un calcio e un suplex Liv Morgan, urlando di essere la miglior wrestler del mondo, facendo uscire una rabbia non indifferente. Headlock in mezzo al ring, Liv Morgan reagisce con una serie di clostheline e un enziguri kick. Successivamente, Liv Morgan salta dalla seconda corda sulla schiena di Lana, facendola incocciare di testa. Successivamente, Liv Morgan sorprende Lana con un facebuster e vince l’incontro.

Vincitrice via pin: Liv Morgan

Single Match: Erick Rowan vs Branden Vice

Ennesima sfida impari per Rowan, eliminato facilmente da Lesnar durante la Rumble. Subito dropkick e poi crossbody fuori dal ring. Rowan prende di forza il suo avversario, splash e poi specie di jackhammer. L’arbitro potrebbe contare fino a tre, ma Rowan interrompe lo schienamento. Iron Claw e conteggio di tre. Continua la striscia positiva di Rowan, chissà tra quanto vedremo il contenuto della gabbia.

Vittoria via pin: Erick Rowan

Ecco arrivato il momento tanto attesso: Edge è tornato. Emozione visibile nello sguardo della Rated-R Superstar, il quale va subito a salutare i telecronisti e tutto il pubblico. Edge prende i microfono

“Sapete, come performer, atleta, artista, la reazione avuta alla Rumble, quella avuta oggi, non sapete cosa sia per me. È per questo che lavoriamo e viviamo, quindi grazie. E si, lo merito. Come faccio a essere qui? nove anni fa sono stato obbligato a ritirarmi. Ho rifiutato di vivere in un mondo di “Se”, mettendomi al lavoro per cancellare i “se”. Mi sono sentito bene in questi anni e mi sono chiesto “e se tornassi a casa?”.  Ho lavorato molto, ho dovuto lavorare, ho avuto un altro intervento al collo e mi sono rotto il culo. E ho la mia migliore forma fisica a 46 anni, per proseguire la carriera come voglio io. Come mi sono sentito alla Rumble? Ho visto facce vecchie e nuove, Randy Orton, Roman Reigns, AJ Styles, Seth Rollins, Kevin Owens, Matt Riddle, la lista va avanti e per fortuna ho visto anche voi. So che non potrò lottare a lungo, non so per quanto, ma spero che sarete con me in questo percorso e vi divertirete con me. So che sono un po’ vecchio, ho le rughe e la barba grigia, ma io voglio essere qui. E voglio rimanere. Se mi buttate giù, io mi rialzo.”

Arriva Randy Orton sul ring, abbraccio tra i due

“Bentornato Edge, sei mio fratello e la famiglia. E sentire l’energia e l’alchimia che avevamo, di nuovo, è stato bellissimo. Tu parli di “se”, io dico una cosa: e se tornasse la rated RKO ancora una volta?

RKO di Randy Orton su Edge!! ‘The Apex Predator si rivela essere di nuovo un doppiogiochista. Poi prende la sedia e la scaraventa contro la schiena di Edge. Orton sembra essere combattuto tra la voglia di continuare il massacro e il rimpianto, ma prevale la prima: Orton prende nuovamente la sedia, inserisce il collo di Edge, sale sulla seconda corda, ma decide di non lanciarsi, togliendo la testa di Edge e allontanandosi. Segmento molto curioso e misterioso. Orton prende due sedie, mette la prima sotto la testa di Edge e poi colpisce il suo ex amico con la seconda sedia. Scena che non si vedeva in WWE da molto tempo!

 

Puntata godibile di Raw, con alcuni spunti interessanti: innanzitutto l’inizio della rivalità tra Brock Lesnar e Drew McIntyre e il continuo di quella tra Rollins e i suoi nemici. Si spera anche che Aleister Black possa avere una rivalità interessante e un minutaggio più ampio, dato che, togliendo i match contro Buddy Murphy, l’atleta olandese ha risolto le sue pratiche in una manciata di secondi. Personalmente, un minutaggio più ampio potrebbe togliere spazio a match meno emozionanti e a storyline blande, come quella di Erick Rowan. Peccato per i due match consecutivi finiti in squalifica, mentre sembra che la scelta di Charlotte Flair sia abbastanza scontata, ovvero Becky Lynch. Il ritorno di Edge è stato molto emozionante all’inizio, per diventare poi drammatico alla fine. Vi aspetto settimana prossima per un nuovo report di WWE Monday Night Raw!