THE DEBATE: Backlash 2020

Ciao amici di Spazio Wrestling e ben ritrovati in questo nuovo numero del THE DEBATE. Oggi io ed Emanuele Panza andremo ad analizzare l’ultimo PPV in casa WWE, ovvero Backlash. Sarà stato un successo oppure un flop? Scopriamolo subito:

Nicola Morisco

TOP MATCH

Non credo ci siano molti dubbi su quello che è stato il “TOP MATCH” di Backlash. Edge e Randy Orton hanno dato, ancora una volta, una bella lezione a tutti i giovani performer di oggi. Per mettere su un match di livello non serve fare 10 SuperKick, 10 Destroyer o tutti quei voli e acrobazie a cui ormai siamo abituati. Comunque, come potete aver capito, penso che il Main Event sia stato il match più bello di questo PPV. Non so se è stato il “Greatest Wrestling Match Ever”, ma sicuramente questo rientra nella classifica dei 10 incontri più belli della storia del wrestling. La passione che hanno messo queste due leggende è stata incredibile: la contesa è durata quasi un’ora, ma vi dirò io avrei continuato a vedere i due lottare ancora per molto. Non hanno sbagliato nulla, anche se c’è da considerare che il tutto è stato registrato ed editato alla perfezione. Mi aspettavo la vittoria di Randy, ma ci hanno sorpreso a dovere con il ritorno del Punt Kick. Spaziale davvero. Le parole finali di Orton e le lacrime di Edge hanno racchiuso un cerchio perfetto. Per me è stato un match da 5 stelle.

FLOP MATCH

Asuka vs Nia Jax l’ho valutato come “FLOP MATCH” dell’evento. Durante il match le due non hanno fatto malissimo ma, se ad una contesa che raggiunge una sufficienza striminzita ci aggiungi un finale pessimo, allora non hai fatto per niente centro. Peccato perché la storyline tra le due ragazze non ha sfigurato, eccetto ovviamente i tanti botch di Nia. Sicuramente ci sarà un re-match nelle prossime settimane, magari ad Extreme Rules con una stipulazione speciale. Mi auguro facciano molto meglio, perché a Backlash purtroppo hanno toccato il fondo.

TOP MOMENTS

– L’ho detto poco fa: “Le parole finali di Orton e le lacrime di Edge hanno racchiuso un cerchio perfetto”. Ecco, questo per me è stato uno dei momenti più belli di Backlash. Ancora complimenti ai due per le emozioni che ci hanno regalato. Ma siamo sicuri che sia finita qui? E se a Summerslam decidono di fare la bella in un Hell In A Cell match? Beh mica male…

– Mi è piaciuto molto il finale del match tra Bobby Lashley e Drew McIntyre. Il tutto devo dire che è stato scritto ed interpretato davvero bene: seppur prevedibile, Lana ha praticamente costato a suo marito di vincere il WWE Championship, allora Drew ne ha approfittato della distrazione, Claymore e tutti a casa. Ci sarà un re-match anche in questo caso? Credo e spero di sì.

– Non me lo aspettavo, ma devo dire che l’Handicap match per il titolo universale mi ha piacevolmente sorpreso. Anche in questo caso, promuovo a pieno l’intera scrittura dell’incontro: Miz e Morrison hanno lavorato molto bene, così come Braun Strowman, ma la chicca finale arriva quando Miz non permette a John di schienare il campione. Split tra i due? Perché no, l’idea mi piace.

FLOP MOMENTS

– Impossibile non inserire nei “FLOP MOMENTS” il finale del match tra Asuka e Nia Jax. L’idea del CountOut ci poteva anche stare, ma per come l’hanno proposto in diretta mi ha fatto storcere il naso e non poco.

– Gli Street Profits e i Viking Raiders per quanto andranno ancora avanti con questi siparietti comedy? La categoria Tag Team di Raw si poggia su di loro: invece di proporre trash, penso che dovrebbero costruire qualcosa di quantomeno interessante fra i due Team. L’ennesimo segmento comedy di Backlash l’ho bocciato totalmente. Basta davvero.

COMMENTO FINALE

La WWE continua a sorprendermi. Anche con Backlash secondo me hanno fatto centro. Occhio: non è stato un PPV da 8-9 in pagella, ma sicuramente ha raggiunto una larga sufficienza. Tolto il match di Asuka e il segmento degli Street Profits, tutti gli altri incontri non hanno sfigurato, per non parlare ovviamente del Main Event: l’opener con in palio i titoli di coppia femminili ha avuto dei ritmi molto buoni, Sheamus e Jeff Hardy hanno messo su un match di alto livello e la vittoria del guerriero celtico rende le ostilità fra i due ancor più interessanti, l’Handicap match ripeto è stato davvero ben scritto, Drew e Lashley hanno fatto molto bene e hanno dimostrato di avere un’ottima alchimia e se nel Main Event poi ti trovi difronte ad un match da cinque stelle, beh penso che hai fatto davvero un buonissimo lavoro.

VOTO

7

Emanuele Panza

TOP MATCH

Cosa scegliere se non il Main Event? Ero convinto che avrei detto “mamma mia” solo per l’eccessiva durata del match e invece mi sono ricreduto alla grande. Poco importa se il mio cronometro segnava 45 minuti, Edge e Randy Orton hanno saputo tirare fuori un grandissimo incontro e a non annoiare nemmeno per un attimo, abbinando un’ottima tecnica al racconto di una grande storia. Personalmente non riesco a trovare errori e mi sento di dare un 8 pieno.

FLOP MATCH

Posto che Street Profits vs Viking Raiders, per quanto divertente, non sia stato un match, l’incontro peggiore di Backlash è stato Asuka vs Nia Jax. Le due si sono impegnate e non si allontanano dalla sufficienza, ma hanno fatto troppo poco per me e sono state sottotono rispetto alle altre Superstar. Gli do un 5+.

TOP MOMENTS

– Il finale del Main Event, perfetto anche quello: 3 kick-out decisivi a testa, con tanto di Pedigree e Rock Bottom, e poi il ritorno del Punt Kick, decisivo e leggendario. Anche il post match, con Edge e Randy al tappeto, è stato emozionante.

– La conferma di Apollo: dopo tanto tempo è finalmente arrivato il suo momento e l’ennesima vittoria contro Andrade può solo fargli bene, sempre che non sia nociva per il messicano.

– La conferma di Drew McIntyre: dopo le tante e insistenti voci su una possibile vittoria di Bobby Lashley avevo iniziato a preoccuparmi. Va detto che Bobby ha regalato un’ottima prestazione, ma per niente al mondo il regno dello scozzese doveva finire in questo momento.

FLOP MOMENTS

– Nia Jax ancora nella scena titolata? Credevo che fosse una sfidante di transizione ma il finale di ieri sera, molto poco comprensibile, mi fa pensare al contrario.

– Split per Miz&Morrison? Il finale di ieri sera mi è sembrata una bella storia ma potrei cambiare idea se questo venerdì i due dovessero separarsi. Il gesto di The Miz rientra nel suo stile, ma perché scappare invece di tentare di vincere il titolo?

– Cosa abbiamo visto? Ci aspettavamo un match tra Street Profits e Viking Raiders e la fine di una faida che ci ha divertito ma che non deve andare troppo per le lunghe e invece cosa abbiamo visto? Non lo sappiamo ancora.

– AJ Styles vs Daniel Bryan doveva tenersi a Backlash e non due giorni prima a Smackdown.

COMMENTO FINALE

Money In The Bank mi aveva divertito e Backlash ha saputo superarlo. Nonostante alcune sbavature, infatti, è stato un Pay Per View godibile e dalla durata non eccessiva che ha saputo intrattenere, ma sarebbe forse ora di alzare l’asticella.

VOTO

7.5

The following two tabs change content below.
Nicola Morisco
Sono un amante del wrestling da sempre. È una delle mie passioni preferite. Lunedì, mercoledì, venerdì e domenica mi diverto a guardare Raw, NXT, Smackdown e i vari PPV. Scrivo per Spazio Wrestling da più di un anno e mi occupo della sezione news/report e le varie rubriche AEW/NXT Predictions e The Debate.