THE DEBATE: Clash Of Champions 2020

THE DEBATE: Clash Of Champions 2020



Ciao amici di Spazio Wrestling e ben ritrovati in questo nuovo numero del THE DEBATE. Oggi sono qui per analizzare l’ultimo PPV targato WWE, nonché Clash Of Champions. Che dire cominciamo subito:


TOP MATCH

Pochi dubbi su quello che è stato il miglior incontro di Clash Of Champions. Il Ladder match tra Sami Zayn, AJ Styles e Jeff Hardy è stato uno spettacolo puro, anzi vi dirò: secondo me abbiamo difronte un papabile MOTY. Dall’inizio alla fine tutti e tre gli atleti ci hanno messo la giusta intensità, hanno regalato spot magnifici (la Swenton Bomb di Jeff Hardy dalla scala è stata da urlo), non si sono risparmiati e hanno rischiato davvero di farsi male. La chicca finale c’è la regala Sami Zayn che, con un colpo di genio, lega prima il lobo dell’orecchio di Jeff con una manetta e subito dopo fa la stessa cosa con AJ, per poi raggiungere la cima della scala e strappare il titolo intercontinentale. Tanta, tanta roba: complimenti!

FLOP MATCH

Non penso ci sia stato un match disastroso durante il PPV. Credo che tutti gli incontri abbiano raggiunto quantomeno la sufficienza. Di conseguenza, preferisco non segnalare alcun “Flop match”.

TOP MOMENTS

-L’ho già detto all’inizio: la Swenton Bomb di Jeff Hardy dalla scala su Sami Zayn è stata fenomenale. Jeff ci ha abituati a queste follie in passato, lo conosciamo è amante del rischio e nonostante l’età ancora oggi continua a regalarci emozioni.

-Ho adorato dall’inizio alla fine lo storytelling che c’è stato all’interno del Main Event. L’incontro, seppur a sprazzi sia stato lento, ci ha raccontato una storia magnifica: questo nuovo Roman Reigns spacca, a lui interessa solo vincere e dominare contro chiunque, anche contro la sua famiglia. Jey Uso è stato bravo, in alcuni momenti è riuscito a mettere in mostra tutte le sue qualità nel ring e ha venduto benissimo il pestaggio del Big Dog. Finale, se vogliamo dirla tutta, un po’ banale con Jimmy Uso che getta la spugna, ma ci sta. Ottimo lavoro da parte della WWE e sopratutto dei due atleti.

-Molto bella anche la gestione dell’Ambulance match. Mi è piaciuto il fatto che abbiano fatto pestare Randy Orton da tutte le sue vittime di questi ultimi mesi. E parliamoci chiaro: Big Show, Christian, Shawn Michaels e Ric Flair sono stati bravissimi nell’interpretare il ruolo richiesto. Finale carino con Drew McIntyre che chiude le pratiche con il Punt Kick, per poi spedire il Legend Killer all’interno dell’ambulanza. Fra i due non è finita qui, lo sappiamo, ma dopo Summerslam anche a Clash Of Champions ci hanno fatto divertire.

-Menzione d’onore mi sento di farla anche per l’inedita Tornado DDT che si sono inventati i Lucha House Party su Cesaro durante il loro match nel KickOff. Che manovra spettacolare!

FLOP MOMENTS

-Non mi ha particolarmente convinto il finale del match valevole per i titoli di coppia di Raw. Alla vigilia non nutrivo alcun interesse per questo match, dato che si trattava di un ennesimo incontro fra i due Tag Team. Tutto sommato, però, gli Street Profits e i due messicani non hanno sfigurato. Con il finale, però, hanno fatto cilecca.

COMMENTO FINALE

Non avevo molto hype per questa edizione di Clash Of Champions, ma devo dire che la WWE mi ha sorpreso. I tre match di cartello (Drew McIntyre vs Randy Orton, Roman Reigns vs Jey Uso e il Ladder match) sono stati ottimi. Il resto, invece, più che sufficiente. Di che lamentarsi? Di nulla questa volta. Sono soddisfatto, ma adesso bisogna continuare così. C’è il draft e tante cose potranno cambiare. Clash Of Champions, però, mi ha divertito.

VOTO: 7

The following two tabs change content below.
Nicola Morisco
Sono un amante del wrestling da sempre. È una delle mie passioni preferite. Lunedì, mercoledì, venerdì e domenica mi diverto a guardare Raw, NXT, Smackdown e i vari PPV. Scrivo per Spazio Wrestling da più di un anno e mi occupo della sezione news/report e le varie rubriche AEW/NXT Predictions e The Debate.