THE DEBATE: Extreme Rules: The Horror Show 2020 | Spazio Wrestling


THE DEBATE: Extreme Rules: The Horror Show 2020



Ciao amici di Spazio Wrestling e ben ritrovati in questo nuovo numero del THE DEBATE. Oggi andremo ad analizzare l’ultimo PPV in casa WWE, Extreme Rules: The Horror Show, e in mia compagnia ci sarà anche il nostro reporter Ayrton Molinaro. Senza dilungarci troppo, direi che possiamo cominciare subito:

NICOLA MORISCO

TOP MATCH

Extreme Rules ha avuto diversi match molto buoni, ma secondo me quello che ha brillato maggiormente è stato l’incontro valevole per il WWE Championship tra Drew McIntyre e Dolph Ziggler. Alla vigilia c’era tanta curiosità nella stipulazione che avrebbe scelto Dolph e fatemi dire che il tipo di contesa scelta è stata perfetta, sopratutto per un personaggio come quello di Ziggler: Extreme Rules match solo per lui, mentre McIntyre ha disputato un incontro classico e in caso di utilizzo di oggetti o scorrettezze varie avrebbe perso. Il WWE Champion parte molto bene, dimostrando ancora una volta di essere in stato di grazia. Poi, però, Ziggler riesce ad impensierirlo con diverse scorrettezze fino ad arrivare all’utilizzo di sedie e tavoli. Nella parte centrale il match si sviluppa molto bene, i due ci regalano scambi di livello e alla fine Drew tira fuori dal cilindro una Claymore della madonna, che gli regala un’altra vittoria. Incontro, dunque, davvero bello e sopratutto ben gestito. Bravi tutti.

FLOP MATCH

Non c’è, secondo me, un vero e proprio “Flop match” all’interno di questo PPV. Tutti gli incontri hanno raggiunto la sufficienza, ma se dobbiamo individuarne uno dal quale onestamente mi aspettavo qualcosa in più, beh secondo me Asuka vs Sasha Banks è stato leggermente al di sotto delle aspettative. Per carità, come ho già detto, anche questo match ha raggiunto la sufficienza, ma da due atlete del genere ti aspetti sempre tanto. La contesa parte in modo piuttosto blando, con la Boss che domina sulla sua avversaria, colpendola soprattutto al braccio. Nella seconda fase del match Asuka reagisce, ma Sasha non demorde. Poi ci sono due errori che forse hanno penalizzato un po’ l’incontro: il suplex dall’apron fallito dalla campionessa e la caduta di Sasha dal paletto (ho temuto per un suo infortunio al ginocchio). Ed eccoci arrivati al finale, pessimo a mio modo di vedere. Tutto davvero molto confusionario, ma ne parlerò più approfonditamente nei “Flop moments”. Tirando le somme: ripeto, il match è stato buono, ma è mancata quella scintilla che nell’ultimo periodo ho visto spesso nei match delle due performer.

TOP MOMENTS

-Finalmente Cesaro e Shinsuke Nakamura sono riusciti a conquistare gli Smackdown Tag Team Championship. L’opener di Extreme Rules è stato davvero frizzante, nonostante a me i Tables match non sono mai piaciuti così tanto. Questa però è stata un’eccezione. Il finale, con Cesaro che ha “bombizzato” il povero Kofi Kingston su due tavoli, è stato bellissimo.

-Mi aspettavo grandi cose e alla fine lo Swamp Fight match non ha deluso le mie aspettative. Tanti gli spunti che ci ha lasciato questo “angle cinematografico”: a partire dalla famosa Sister Abigail che si è rivelata essere Alexa Bliss, una scelta giustissima in chiave storyline con Braun Strowman; inoltre c’è stato finalmente il ritorno di The Fiend e adesso il capitolo finale di questa buonissima rivalità è praticamente servito su un piatto d’argento per Summerslam. Le inquadrature, i luoghi, le scene e tutte queste sottigliezze cinematografiche ormai sono diventati un marchio di fabbrica in WWE. Tanta, tanta roba.

FLOP MOMENTS

-Come ho scritto in precedenza, il finale del match tra Asuka e Sasha Banks è stato davvero troppo confusionario. Se per Summerslam l’idea è quella di proporre Sasha vs Bayley, Asuka qui poteva vincere tranquillamente (la nipponica non vince quasi mai un match in maniera pulita) magari anche con Bayley che attraverso delle incomprensioni costava la vittoria a Sasha. Tutto ciò che abbiamo visto, personalmente, ritengo non abbia molto senso. Peccato dato che fino a ieri nella storyline che probabilmente porterà allo split tra Sasha e Bayley non c’era davvero alcuna sbavatura.

COMMENTO FINALE

Il periodo in casa WWE, lo sappiamo, non è dei migliori. Gli ascolti sono ai minimi storici e diverse Superstar di rilievo sono ai box, per via della pandemia del COVID-19. La qualità degli show, però, a me sta piacendo e anche con questo PPV la WWE, secondo me, ha fatto centro. Nulla di straordinario, per carità, ma siamo pur sempre nel periodo estivo e da anni ormai si sa che la compagnia si tiene i botti solo per Summerslam. Tornando al nostro Horror Show, beh la qualità dei match come già detto è stata davvero buona, nessun incontro mi ha annoiato, qualche scelta di booking poteva essere tranquillamente rivista, ma a queste sottigliezze purtroppo nei PPV ci sono sempre. Tra lo Swamp Fight e McIntyre vs Ziggler, direi che ci siamo divertiti parecchio. E pensare che negli ultimi anni i campioni massimi difendevano le cinture soltanto nei Big Four. Che dire, adesso comincia la strada verso Summerslam e, con o senza pubblico, sono convinto che la WWE saprà stupirci ancora. Extreme Rules, comunque, mi sento di promuoverlo con una larga sufficienza.

VOTO: 7

AYRTON MOLINARO

TOP MATCH

Rey Mysterio vs Seth Rollins. Un match che è riuscito a trasmettere realmente l’odio che c’è tra questi due. Violentissimo oltre ogni modo e raccontato benissimo! Il finale è stato qualcosa di assurdo! Rollins che addirittura vomita dopo aver “strappato” un occhio a Rey. Ho avuto la pelle d’oca e come già detto prima, c’è stata elettricità nell’aria sin dal primo minuto. Tutto perfetto.

FLOP MATCH

Asuka vs Sasha Banks. Forse visto il match per l’altro titolo femminile, mi aspettavo molto di più. Asuka per me è una delle migliori performer del panorama mondiale, così come Sasha. Il finale è stato abbastanza strano ma tutto il match è stato troppo confusionario e rocambolesco. Stiamo parlando di Asuka, una che è rimasta imbattuta per più di un anno e che ora viene messa al livello “comune”.

TOP MOMENTS

-La Claymore su Ziggler è una delle più belle mai eseguite. In un secondo, Drew, si è alzato e ha colpito Dolph. Leggendaria. Anche la prestazione di Ziggler ha molto colpito, non che sia un mistero che sia uno dei migliori seller ma magari avrà un bello stint d’ora in avanti.

-Il match tra Wyatt e Strowman, un altro match cinematografico ma è stato sicuramente uno dei top moments della serata.

-Il finale del match tra Bayley e Nikki Cross con il passaggio del tirapugni da parte di Sasha con annessa distrazione dell’arbitro è stato gestito in maniera perfetta. Non vedo l’ora che le due campionesse di coppia arrivino al conflitto finale.

FLOP MOMENTS

-MVP che si autoproclama campione US. Probabilmente si cela il Covid dietro questa strana decisione, o almeno si spera, perché se la WWE decide di inserire nella card un match per un titolo salvo poi farlo vincere a tavolino… MVP da quando è rientrato non ha mai praticamente combattuto quindi mi sorge una domanda spontanea. Perché ha vinto il titolo?

COMMENTO FINALE

In generale, The Horror Show a Extreme Rules, è stato un bel PPV. I match sono stati di grande impatto. Non sono mancati i colpi di scena anche se dovremo aspettare il ritorno del pubblico per vedere i fuochi d’artificio. Una cosa è sicuro, qualcosa di grosso bolle nel calderone della WWE.

VOTO: 7

The following two tabs change content below.
Nicola Morisco
Sono un amante del wrestling da sempre. È una delle mie passioni preferite. Lunedì, mercoledì, venerdì e domenica mi diverto a guardare Raw, NXT, Smackdown e i vari PPV. Scrivo per Spazio Wrestling da più di un anno e mi occupo della sezione news/report e le varie rubriche AEW/NXT Predictions e The Debate.