THE DEBATE: WrestleMania 35

Salve ragazzi e bentornati in questa nuova edizione del THE DEBATE, oggi andremo ad analizzare l’evento annuale più atteso nel mondo del wrestling, WRESTLEMANIA!

TOP MATCH: (Tommaso)

Leggendo vari commenti ed opinioni ho potuto notare che i match migliori secondi lo universe sono stati quelli che hanno visto di fronte Kofi Kingston – Daniel Bryan e Shane McMahon – The Miz. Quest’ultimo è quello che mi è piaciuto di più, ma per questa volta vorrei mettere due match nella top; infatti oltre a questo vorrei aggiungere lo scontro tra Batista e Triple H, perché sono due atleti che mi hanno sempre emozionato e non vedevo l’ora di vedere il loro match. Sono contento di dire che hanno rispettato le mie aspettative, mentre l’altro scontro le ha addirittura superate, grazie anche ad un finale molto sorprendente. Non ho messo Kofi vs Bryan perché mi aspettavo una battaglia un po’ più lunga e sono rimasto deluso dal fatto che Bryan sia stato schienato dopo una sola trouble in paradise.

TOP MATCH: (Lorenzo)

Daniel Bryan vs Kofi Kingston. Ormai la favola dell’underdog nel wrestling è una situazione già vista più e più volte. Personalmente non mi entusiasma tantissimo, ma la costruzione fatta su Kofi in vista di WM è stata molto bella. Mi è piaciuta anche più di quella di Bryan a WM 30, anche se molto simili fra loro. Un match dall’esito non scontatissimo, considerato anche il posizionamento nella card a ridosso di numerosi cambi di titolo.
Inoltre un tradimento della restante parte del New Day poteva essere ipotesi non impossibile. Invece tutto è andato per il verso solito, con Kofi che ha incassato molto ma che ha saputo lanciare il cuore oltre l’ostacolo, trionfando dopo una grande prova. Un ottimo match non tanto per il lottato, ma per le emozioni e lo storytelling. L’usato garantito a volte è meglio della novità.

FLOP MATCH: (Tommaso)

Brock Lesnar vs Seth Rollins….mamma mia.
Dire che sono rimasto deluso è davvero poco, mi aspettavo davvero tanto, una reunion dello shield per abbattere Lesnar, un Rollins che in qualche modo usciva sempre dai pin dopo le F-5, magari anche qualcosa da parte di Paul Heyman, e invece non è accaduto assolutamente nulla.
Non capisco nemmeno perché lo abbiano messo come opening dell’evento, un match in quella zona del ppv dovrebbe servire proprio per dare la carica e far pensare al pubblico che si sta per assistere ad un evento indimenticabile, io invece dopo aver visto l’incontro stavo pensando di non guardare proprio il resto dell’evento, ma fortunatamente è cresciuto molto, a partire dal fatal four-way tag team successivo.

FLOP MATCH: (Lorenzo)

Dal punto di vista del lottato in sè ricordo Wrestlemania migliori di questa appena trascorsa, peró quasi tutti i match raggiungono la sufficienza.
Il flop match della serata è a mio avviso quello di addio di Kurt Angle contro Baron Corbin. Sbagliata in partenza la storyline di annunciarne l’ultimo incontro, meglio sancirne  uno con la carriera di Kurt in palio come hanno fatto in passato altre leggende come Shawn Michaels e Ric Flair. In ogni caso, il match non rende onore a ció che è stato Kurt Angle nella sua carriera, non tanto per l’esito (ci sta che un wrestler che si ritira conceda la vittoria ad uno nel pieno della carriera), quanto per il lottato. È sembrato più un segmento di Raw con Angle mette in atto tutte le sue signature moves e mosse finale per poi essere schienato da Corbin. Un Corbin che se avesse vinto in un match con la carriera di Angle in palio ne sarebbe uscito più forte, ma che comunque con questa vittoria di prestigio ha alzato il suo status per i mesi successivi.

TOP MOMENTS: (Tommaso)

1)Il volo di The Miz e Shane McMahon nel loro Falls Count Anywhere Match. La stipulazione era già un segnale per far capire che sarebbe successo qualcosa di grosso, che è arrivato grazie ad un superplex da altezza elevata. Il tutto concluso da un finale che non mi sarei mai aspettato, sinceramente avrei concesso la vittoria a Miz visto che Shane non aveva bisogno di un’ulteriore vittoria a WM, però con un finale del genere posso accettarlo.

2) Duro e crudo il match tra HHH e Batista, soprattutto nella prima parte dove Hunter ha addirittura strappato il piercing all’atleta di Washington. Vedere due part-timer darsele di santa ragione mi ha gasato molto, poiché di solito match del genere tendono ad essere abbastanza noiosi, peccato che non assisteremo ad un seguito della faida visto che Batista ha annunciato il suo ritiro.

3) John Cena ritorna nelle vesti di Doctor of Thuganomics per interrompere il concerto di Elias. Grande ritorno del 16 volte campione del mondo con la sua vecchia gimmick, che sia una one night only o vedremo ancora Cena così?

TOP MOMENTS: (Lorenzo)

1) Seth Rollins sconfigge Brock Lesnar. Una grande apertura del PPV! Sembrava impossibile, ma ció è avvenuto in maniera sporca, con Lesnar che è stato comunque protetto dopo aver dominato la parte prematch, forse questo per lasciare spazio ad una nuova sfida tra i due?

2) Dopo 11 anni di carriera in WWE, Kofi Kingston ha vinto il suo primo titolo mondiale al termine di un match molto emozionante.

3)John Cena ritorna nelle vesti di Doctor of Thuganomics per interrompere il concerto di Elias. Grande ritorno del 16 volte campione del mondo con la sua vecchia gimmick, che non sia una one night only, ma che vedremo ancora Cena così?

FLOP MOMENTS: (Tommaso)

1) WrestleMania senza Undertaker ha davvero perso tanto, se proprio non potevano fargli fare un match, volevo almeno un’apparizione, la volevano tutti, WM senza Taker non sarà più la stessa. Sempre in questo punto vorrei sottolineare un ulteriore assenza, quella di Kevin Owens, perché piuttosto che far esibire un Rey Mysterio non al 100% e proporre quella specie di “match”, dovevo dar spazio all’atleta canadese contro Samoa Joe.

2) Non avrei fatto vincere Roman Reigns. Drew McIntyre veniva da un anno spettacolare dove aveva praticamente battuto tutti ed era fondamentale una sua vittoria per consacrarlo definitivamente. Roman non aveva bisogno della vittoria, anzi aveva la scusa di essere appena tornato dalla sua malattia e non essere al 100%, quindi una sconfitta sarebbe stata più che credibile.

3) Questo punto è più che altro estetico: lo stage non mi è piaciuto per niente, sembrava di essere al cinema, nulla di speciale. Inoltre vi sono state alcune entrate particolari, ma nessuna di queste rimarrà impressa nella memoria dei fan, come per esempio quella di Cena a WM 25 e 23, Michaels nella 25, HHH alla 30 e tante altre ancora. Immagino sia dovuto al poco tempo a disposizione, visto che il match più lungo è stato di circa 25 minuti, una cosa inaccettabile per me in un evento del genere (possiamo vederlo come un piccolo punto 4).

FLOP MOMENTS: (Lorenzo)

1) Un main event ibrido e poco coerente con la faida. Le aspettative erano molto alte, l’hype pure, ma il match ha deluso molto. Lo strano finale è stata la ciliegina sulla torta, addirittura si parla di un botch di Ronda Rousey. Ci aspettavamo tutti di più, a questo punto era meglio scegliere un altro incontro per il main event.

2) SmackDown Tag Team Titles Match: ma Aleister Black e Ricochet che in una sola settimana falliscono tre assalti a tre titoli di coppia diversi? Il match è sufficiente, ma l’esito lascia molto a desiderare. A quanto pare i piani non sono quelli di vederli in coppia, spero in uno split giá questa notte a Raw, perchè di record così negativi non ho memoria…

3) Andre The Giant Memorial Battle Royal. Vittoria scontata di Braun Strowman che dopo un anno di costruzione del suo personaggio si trova nel kickoff e contro due esponenti della televisione americana in un segmento osceno. Braun merita di più per come è stato costruito e per lo status che ha raggiunto.

CONSIDERAZIONI FINALI: (Tommaso)

Per la prima volta nella mia vita avevo zero hype per WrestleMania, una settimana fa non sapevo neanche che fosse ieri sera l’evento, e dopo aver visto il primo “”match”” il mio atteggiamento verso lo show era solo peggiorato. Fortunatamente lo show è andato in crescendo anche se hanno programmato davvero troppi match (concetto che ho già spiegato nei flop), ma il main event mi ha abbastanza deluso; il pubblico non mi sembrava partecipare più di tanto e lo schienamento finale è semplicemente da dimenticare, il main event di WM non può finire con un roll-up. Detto ciò devo però ammettere che lo show ha superato le mie aspettative (fare peggio era dura) e sono felice per questo, perché la WWE a mio avviso sta attraversando davvero un brutto periodo.

VOTO 7-

CONSIDERAZIONI FINALI: (Lorenzo)

Tra le Wrestlemania con il maggiore materiale umano di sempre e le maggiori superstar a disposizione. Abbiamo visto leggende, wrestler emergenti e lottatori affermati affrontarsi. Una card lunga ma molto buona. Sul lottato mi aspettavo molto di più, mentre sugli esiti dei match penso che questa sia passata alla storia come l’edizione di Wrestlemania più “populista” di sempre. Il pubblico nel 90% dei match ha avuto ció che voleva. Alla vigilia non avrei mai pensato di vedere Rollins, Kofi e Becky tutti e tre vincitori, ed invece è stato così.

VOTO: 7

Lascia un commento