WWE: 5 Superstar che dovrebbero ricevere un push nel 2021

Persone come Roman Reigns, Charlotte Flair, Sasha Banks e AJ Styles verranno, quasi sicuramente, sempre pushate in WWE, ma ciò non toglie che tutti gli altri non avranno mai un’opportunità. Per crescere ed espandersi come marchio e compagnia, la WWE deve coltivare e far fare il salto di qualità ad altre star. Non accade sempre e, a volte, coloro che sono in cima in WWE non “permettono” l’esplosione dei nuovi talenti.

E’ successo con Braun Strowman quando si è scontrato con Roman Reigns e Brock Lesnar. Lo stesso è accaduto a Bray Wyatt nella sua faida con Reigns. Nella divisione femminile tutte crollano dinanzi alla Flair ed è doloroso vedere quanto ciò va a discapito del potenziale di crescita di nuove e future stelle.

Il 2020 ha visto Drew McIntyre diventare una grande stella. Bayley e Asuka hanno trascinato, rispettivamente, la divisione femminile di SmackDown e Raw. Per poter far decollare gli ascolti e mantenere il prodotto interessante devono essere messe in luce altri atleti oltre quelli primari.

La WWE ha dato prova di essere in grado di creare nuovi Main Eventer se lo vogliono, l’annata di McIntyre ne è una prova. Ma solo venire pushato in WWE non è certezza di un successo che durerà. Ecco a voi cinque Superstar che dovrebbero essere pushate nel 2021.

N°5: ANGEL GARZA

In un anno che è stato già stato strano per molteplici ragioni, una delle divisioni di coppia più strane è stata quella tra Angel Garza e Andrade. I due avevano un’ottima chimica e hanno lottato per i titoli di coppia di Raw. Ma per qualche ragione il duo è stato separato e Zelina Vega non è più in WWE.

Garza è rimasto a Raw dopo il draft ed è apparso brevemente in alcuni segmenti nel backstage. Ha combattuto, da allora, contro Drew Gulak nell’ultima puntata di Raw e sembra che manterrà la stessa gimmick utilizzata assieme ad Andrade e la Vega.

L’ex campione dei pesi leggeri è una delle giovani stelle più talentuose di tutta la WWE e avrebbe solo bisogno di un push per rimanere a galla. Potrebbe volerci un po’ prima che diventi un main eventer, ma non ci sono ragioni per il quale non potrebbe diventare campione degli Stati Uniti, prima o poi, nel 2021.

E’ bravo nel ring, ha quel cosiddetto “fattore X” e potrebbe essere appaiato romanticamente con un gran numero di atlete femminili a Raw. La WWE ha bisogno di nuove leve perché Lashley, Jeff Hardy, Sheamus, Miz e Morrison non ci saranno per sempre.

N°4: CHELSEA GREEN 

Chelsea Green ha fatto il suo debutto anticipato nel roster principale il 13 novembre a SmackDown prendendo parte ad un Fatal Four Way match che le è costato un infortunio al polso.
L’ex stella di NXT ha ricominciato ad allenarsi circa un mesetto fa e potrebbe tornare nella primavera del 2021.

Il motivo principale per cui la WWE dovrebbe pushare la Green è che la divisione femminile di SmackDown manca di profondità. Escludendo Bayley, Carmella, Bianca Belair e Sasha Banks, non c’è altro. Ruby Riott e Liv Morgan vengono ancora considerate come tag team e non ci sono potenziali minacce per la categoria singola.

Natalya è da tempo poco credibile come pericolo per la nuova generazione femminile e Tamina dovrebbe essere utilizzata con parsmonia. La Banks ha già surclassato Carmella e mandato a casa l’ex campionessa Bayley.
Rimane la Belair che, seppur promettente per il futurno, non sembra avere molte opzioni.

SmackDown ha bisogno di rinforzare la sua divisione femminile e il ritorno di Chelsea Green potrebbe aiutarlo a riuscirci.

N°3: KEITH LEE

L’ex pluri-campione di NXT ha debuttato immediatamente dopo aver perso contro Karrion Kross a TakeOver XXX, interrompendo Randy Orton a Raw, un qualcosa da non prendere sotto gamba, essendo Orton considerato ancora una delle Superstar al vertice della WWE.

Lee ha sconfitto il succitato a Payback ed ha orbitato attorno al titolo WWE da allora, alleandosi talvolta con Drew McInityre e combattendo per il titolo in alcune occasioni.

La WWE ha disperatamente bisogno di creare almeno una nuova stella all’anno. Hanno bisogno di un main eventer consistente per trascinare e spingere la compagnia. L’hanno fatto con Roman Reigns e Seth Rollins, e McIntyre è l’ultimo a cui è stato passato il testimone.

Lee ha già dimostrato il suo talento nel ring e al microfono e dovrebbe avere l’opportunità di fare ciò che ha fatto a NXT anche nel roster principale nel 2021.

N°2: SONYA DEVILLE

Al momento Sonya Deville è fuori per diversi motivi: in chiave storyline per aver perso contro Mandy Rose ed essere stata bandita da SmackDown, nella realtà per prendersi del tempo per alcune questioni personali.
Lasciata fuori dal draft di quest’anno assieme a Becky Lynch e Ronda Rousey, il pensiero prevalente è che tornerà ad un certo punto nel 2021, forse perfino in tempo per la Royal Rumble, fornendo un momento a sorpresa se avvenisse proprio durante la lotta reale.

Il tempismo non è stato dalla sua dato che, seppur uscita sconfitta nella faida con la Rose, è stata lei ha portare avanti il feud con le sue doti al microfono. I suoi promo erano credibili e vi si poteva sentire la passione con la quale parlava.

Prima dell’arrivo della Rousey, Sonya era un effettiva minaccia nel ring per via del suo passato MMA, che è stato ridimensionato un po’ dopo che Ronda è diventata parte permanente della WWE. Ma è una Superstar con un grande potenziale che i fan non hanno avuto appieno la possibilità di vedere, soprattutto perché ha sempre orbitato attorno a Mandy Rose, in un modo o in un altro.

Il 2021 potrebbe essere l’anno in cui l’unvierso WWE vedrà il suo potenziale.

N°1: BIG E

Big E potrebbe aver vinto il suo primo titolo singolo in WWE dopo quasi sette anni, ma questo non vuol dire che il suo push potrebbe iniziare e finire con il titolo Intercontinentale. Seppur parte integrante della divisione di coppia, Big E è sempre stato in grado di spiccare sia per la sua fisicità che per il suo unico senso dell’umorismo.

Alcuni potranno pensare che la vittoria del titolo Intercontinentale possa essere già considerata un push, ed è vero, ma potrebbe anche essere solo un piccolo passo che lo avvicinerà al main event. I suoi successi e il suo personaggio hanno più volte dimostrato che è molto più di un forzuto e divertente lottatore.

Ha affrontato persone del calibro di Cesaro, Sheamus, King Corbin, Sami Zayn e Daniel Bryan. Ha il carisma e il “fattore X” che manca a tante altre Superstar. Tutto ciò che gli serve è fiducia da parte del team creativo della WWE e un push significativo. Ora che si è “distaccato” dal New Day, potrebbe essere l’anno giusto per averlo.

FONTE: SPORTSKEEDA.COM

The following two tabs change content below.
Giorgia Ghezzi

Giorgia Ghezzi

Appassionata di wrestling dal lontano 2002 e, in generale, della scrittura e dell'informazione in generale di questo sport-spettacolo. Amante anche del calcio, videogiochi e la lettura. Seguo Spazio Wrestling (con cui ho avuto il piacere e l'onore di collaborare anche in passato) dalla sua fondazione.