WWE: Drew McIntyre parla di come ha superato la rabbia per la non presenza di pubblico a WrestleMania 36

Drew McIntyre ha parlato con Jon Alba di Spectrum Sport, di come abbia superato il fatto di non poter festeggiare con la sua famiglia dopo la sua vittoria del titolo a WrestleMania 36:

“Mentirei se dicessi che non ero arrabbiato, ero deluso e dispiaciuto quando ho scoperto dopo 19 anni di duro lavoro con tanti alti ma anche tanti, tanti bassi per arrivare a quel punto non avrei potuto celebrare davanti a 70.000 persone. La mia famiglia non ci sarebbe stata. Mia moglie non ci sarebbe stata. Una tale parte così importante nel mio viaggio non sarebbe stata davanti a nessuno. È stato solo quando ho capito la gravità della situazione di COVID e che saremmo stati gli unici con dei contenuti di tale portata. E poi ho pensato, wow, sarebbe piuttosto egoista Drew che hai un’enorme opportunità di fare davvero la differenza nel mondo”.

Anche quest’anno Drew avrà un grande ruolo nello show, e a differenza dello scorso anno ci saranno 25.000 spettatori. La grande reazione del pubblico che si aspettava lo scorso anno potrebbe arrivare proprio quest’anno se riuscirà a battere Bobby Lashley.

FONTE: RINGSIDENEWS

Rispondi