domenica, Maggio 19, 2024
HomeRubricheInside StorylineInside Storyline: " Raw ringrazia Kurt Angle, Smackdown aspetta Battleground"

Inside Storyline: ” Raw ringrazia Kurt Angle, Smackdown aspetta Battleground”

Inside Storyline ritorna con il vostro Roberto Li Greci con due puntate fondamentali in ottica PPV per gli show settimanali della WWE, con Raw che prepara, con una buona gestione del tempo, le storyline per Summerslam, mentre Smackdown conclude la preparazione a Battleground per poi concentrarsi all’evento Interbrand:

Il più grande mistero dell’anno WWE si è risolto, con Kurt Angle che annuncia Jason Jordan come suo figlio legittimo e naturale. Non quello che si aspettava il WWE Universe, ma l’oramai ex American Alpha potrebbe presto navigare nella acque alte del roster rosso grazie all’aiuto del general manager.

L’altra grande questione riguardava il primo sfidante al titolo Universale di Brock Lesnar, con Roman Reigns e Samoa Joe impegnati in un match, valevole appunto per il main event (o almeno crediamo) di Summerslam. Ottima trovata quella di far intervenire Braun Strowman che mette al tappeto ambo i partecipanti, con un sempre più probabile match a quattro. Se così fosse, gestione da 8. Confusa e indefinita la situazione per l’alloro Intercontinentale, con Dean Ambrose e Seth Rollins che sembrano più intenzionati a risolvere i loro intrallazzi piuttosto che pensare al campione The Miz, che con Curtis Axel e Bo Dallas riesce ad attaccare i due ex Shield. Zero assoluto per la scelta di feud tra Bray Wyatt e Finn Balor: stantio, monotono e noioso il Guru della Palude.

Assolutamente bocciata la scelta di non far partecipare alla puntata i campioni di coppia Cesaro e Sheamus, con i Revival che tuttavia sconfiggono gli Hardy Boyz, con il Club che rimane a guardare. Il sogno sarebbe un match a più coppie, con magari una stipulazione speciale. Per tale speranza, ad oggi diamo una sufficienza alla sezione tag team. Stesso discorso in ambito femminile, con Sasha Banks Bayley che si sfideranno settimana prossima per decretare l’avversaria di Alex Bliss, con Nia Jax che potrebbe emulare il Monster Among Man, in una storyline che sembrerebbe ripercorrere quella del titolo Universale. Bella rissa tra Big Cass e Big Show, con Enzo Amore che prova ad intervenire beccandosi, però, un calcione dal suo ex migliore amico; Akira Tozawa chiede di uscire dal brand di Titus O’Neil, reo di averlo fatto arrendere senza il suo consenso, e Neville rischia di non avere match per Summerslam.

Buona puntata di Raw, che ha vissuto sopratutto della vicenda Kurt Angle. Buoni livelli per quasi tutte le storyline, e sopratutto buoni piani, seppur lontani da ciò che realmente i fans vogliono, per Summerslam. Voto 7 allo show rosso. Ma adesso passiamo a Smackdown:

La puntata si apre con l’arrivo di Jinder Mahal, con il Maharaja che sale sul ring e la prigione Punjabi scende e lo circonda, e dopo aver fatto il solito promo sull’India, arriva Randy Orton che chiede al campione se sia coraggioso o solo poco furbo, poi fa notare che a Battleground i Singh Brothers non potranno intervenire e promette vendetta. Storyline, che da quando è nata, non è mai andata oltre la sufficienza.

Sul fronte tag team, Jimmy Uso batte Kofi Kingston e l’appuntamento tra le fazioni è rimandato a Battleground, dove il New Day proverà a strappare le cinture di coppia agli Usos. Stesso discorso per l’alloro Americano, con Kevin Owens che schiena AJ Styles in un match a coppie. Entrambe le storyline titolate, ampiamente promosse. Caos (estremamente positivo) in ambito femminile, con Carmella che promette di incassare la valigetta su Naomi, Lana e Tamina legate da una strana affinità, Becky Lynch che sconfigge Charlotte in un match da urlo e Battleground che proclamerà la sfidante della campionessa per Summerslam. Good Job Divas.

Per la faide non titolate, John Cena e Rusev confermano le loro abilità, con il primo superbo intrattenitore, con un promo eccezionale, ed il secondo bravo ad attaccare Cena con brutalità e violenza; Baron Corbin invece se la vedrà con Shinsuke Nakamura, in un match difficile da pronosticare: aumentare lo status del possessore della valigetta, o continuare l’imbattibilità della Sensazione Giapponese?

Seppur con un forte alone di transitività, Battleground regala un discreto hype, sopratutto con la puntata di Smackdwon, che regala belle emozioni. Trand positivo dunque per gli show WWE. Roberto Li Greci ha scritto per voi Inside Storyline, e vi ricorda l’appuntamento tra sette giorni.

 

ULTIME NOTIZIE

ULTIMI RISULTATI