THE DEBATE: WrestleMania 36

Ciao amici di Spazio Wrestling e ben ritrovati in questo nuova “edizione” del THE DEBATE. WrestleMania 36 è ormai stata consegnata agli archivi, abbiamo trascorso due serate molto piacevoli, ma adesso è giunta l’ora di dare le nostre valutazioni. Ad analizzare lo show, oltre il sottoscritto, ci sarà anche Ayrton Molinaro. Piccola precisazione: poiché WrestleMania si è svolta in due serate diverse, non fare un’analisi unica, bensì di entrambe le serate. Cominciamo subito!

1 SERATA

NICOLA MORISCO

TOP MATCH

Quanto proposto dalla WWE nel Boneyard match, tra AJ Styles e The Undertaker, per me è stato un capolavoro assoluto. Parliamoci chiaro: queste tipologie di match possono piacere oppure no, io però sono un amante del genere horror e penso che sabato notte abbia assistito ad un vero e proprio film da paura. In alcune news ho letto che per mettere su una roba del genere ci sono volute ben 8 ore di lavoro. E ci credo, tutto è stato curato nei minimi dettagli: le inquadrature, le luci, le scenografie e tutti quei particolari che non vanno trascurati nelle varie scene di un film. Insomma, lo ripeto: è stato un capolavoro, o meglio il miglior match della prima serata di WrestleMania 36.

FLOP MATCH

Elias vs King Corbin è stato il match che ha deluso più di tutti. Non avevo grandissime aspettative per l’incontro alla vigilia e alla fine non sono stato smentito. La contesa è stata di bassa qualità e perlopiù c’è stato un finale che mi ha fatto storcere il naso: dopo aver dominato per larghi tratti, Corbin viene sorpreso con un roll-up da Elias che lo porterà alla vittoria. Beh, fino a qualche mese fa il King riusciva a tener testa a Roman Reigns e un anno fa, a WrestleMania 35, sconfisse addirittura Kurt Angle nel suo match di ritiro. Come può risultare credibile una sconfitta quest’anno contro Elias?

TOP MOMENTS

– Inaspettata, ma davvero straordinaria la conquista del titolo universale da parte di Braun Strowman. Non avrei mai potuto immaginare che Goldberg, dopo il forfait di Roman Reigns, venisse privato della cintura a WrestleMania. Contentissimo di essere stato smentito e sopratutto mi fa piacere che finalmente Braun Strowman sia riuscito a vincere quel maledetto titolo.

– Beh, il volo di Kevin Owens dalla scritta WrestleMania è stato sicuramente uno dei WrestleMania Moments principali di questa edizione. Il match con Seth Rollins è stato sublime: i due hanno alternato il lottato e lo storytelling in maniera perfetta e alla fine c’è stato anche l’OMG Moment che io, onestamente, non mi aspettavo. Felicissimo per KO che si prende la vittoria e il tanto atteso WrestleMania Moment.

FLOP MOMENTS

– Il finale del match tra Becky Lynch e Shayna Baszler non mi è piaciuto affatto. L’incontro è stato davvero bello e ben combattuto da entrambe, sopratutto dalla regine di picche che, a mio modo di vedere, ha tirato fuori una performance più che sufficiente. Buona anche la prestazione di Becky che subisce per gran parte del match, ma come lo scorso anno riesce a vincere con un roll-up. Perché questa scelta? Ok far proseguire la faida tra le due, ma poteva benissimo vincere Shayna, interrompendo così il regno di Becky che, ormai, non mi attrae più come una volta. Promosso il match, bocciato il finale.

– Gli opener solitamente sono quei match che ti gasano in vista del resto della card di un PPV. Inserire il match valevole per i titoli di coppia femminili come primo incontro di WrestleMania, però, penso sia stata una scelta sbagliata. A dir la verità questo era uno dei match meno attesi e poteva benissimo essere inserito a metà show. Piuttosto avrei preferito che ad aprire le danze fossero Kevin Owens e Seth Rollins. Non un vero e proprio “Flop Moments”, ma ci tenevo comunque a definirla come una scelta sbagliata fatta dalla WWE.

COMMENTO FINALE

Una prima serata di WrestleMania che mi è piaciuta tantissimo dal quinto match in poi. Le prime tre contese mi hanno deluso: contento che Alexa Bliss e Nikki Cross siano riuscite a riconquistare i titoli di coppia femminili, bene ripeto il match tra Becky Lynch e Shayna Baszler, ma il resto penso sia stato di bassissima qualità. Dal Ladder match, invece, mi sono divertito parecchio. Il lottato, a differenza dei primi incontri, è stato di altissima qualità. Le sorprese non sono mancate, con Braun Strowman che ha sconfitto clamorosamente Goldberg e ha conquistato il titolo universale. E alla fine, come ho già scritto, penso che abbiamo avuto un Main Event sublime che, ripeto, può piacere o no, ma io l’ho ritenuto un vero e proprio film horror.

VOTO

7

AYRTON MOLINARO

TOP MATCH

Kevin Owens vs Seth Rollins. Con due atleti così, e abbastanza tempo a disposizione, è naturale assistere ad un grande match. Ottimo storytelling e ottimo lottato. Owens che si lancia dalla scritta WrestleMania, è un vero e proprio WrestleMania Moment.

FLOP MATCH

– Becky Lynch vs Shayna Baszler. Match molto deludente a mio parere. Non so quanto abbia fatto bene far vincere ancora Becky ma soprattutto dopo una prestazione della Baszler come quella di Elimination Chamber, mi aspettavo una vera e propria guerra nel ring e invece è durato tutto troppo poco e senza particolari emozioni.

TOP MOMENTS

– Il Boneyard match è stato molto in stile Holliwoodiano ma è stato il più apprezzato dal pubblico americano e onestamente anche io ho apprezzato la novità. Le vesti dell’american badass, il parlato durante la lotta. Sembrava una lotta vera tra due uomini che si odiano a morte.

FLOP MOMENTS

– La vittoria di Becky. Come dicevo, non so quanto sia stato giusto far vincere Becky Lynch. Shayna ha ormai 40 anni quindi il momento per vincere era questo. Una sorta di ora o mai più. Aspetteranno il primo PPV con il pubblico? Non so, ma per me il titolo di Raw femminile ha bisogno di una ventata di aria fresca.

COMMENTO FINALE

La prima serata è stata buona ma secondo me si poteva far meglio. Far vincere il rimpiazzo di Reigns contro Goldberg non so quanto sia stato giusto. Il Boneyard match è stato qualcosa di unico e abbiamo assistito ad una versione di Taker più umana. Tutto sommato sono stati tutti o quasi dei match godibili.

VOTO

7

2 SERATA

NICOLA MORISCO

TOP MATCH

Edge vs Randy Orton penso sia stato il match più bello della seconda serata di WrestleMania 36. Qualcuno ha detto che durante il match i due lottatori non hanno raccontato nulla, ma chi pensa una roba del genere per me è un folle. Tralasciando questa piccola parentesi, il match è stato fantastico: i due lottatori non si sono risparmiati, dall’inizio alla fine se le son dati di santa ragione, forse l’incontro poteva durare qualche minuto in meno, ma per me la durata a una certa è passata in secondo piano. Dopo 9 anni, Edge ha disputato un match di quasi 40 minuti e solo per questo merita tutti i complimenti. La storyline è stata fantastica, il match pure e alla fine il cerchio si è chiuso con le lacrime di un Adam Copeland stremato. Emozioni allo stato puro!

FLOP MATCH

Se lo prendiamo dal punto di vista delle emozioni, probabilmente non c’è n’è per nessuno. Il lottato, però, di Brock Lesnar vs Drew McIntyre ha lasciato molto a desiderare. Mi aspettavo 10-15 minuti di massacro vero e proprio, ma è stata la stessa cosa di Goldberg vs Braun Strowman: 4 finisher da una parte, 4 dall’altra e basta. Da anni, ormai, i Main Event di WreslteMania deludono molto, quest’anno si poteva invertire la rotta nonostante le mille difficoltà del caso, ma niente da fare. Tuttavia… (continua sotto)

TOP MOMENTS

– Il “Top Moment” della seconda serata è sicuramente la conquista del WWE Championship di Drew McIntyre. Se lo meritava e sono contentissimo che, finalmente, Drew adesso è diventato il campione WWE. Un traguardo raggiunto dopo tanti anni di sacrificio. Il “Chosen One” c’è l’ha fatta! Questo dimostra, ancora una volta, che il duro lavoro alla fine paga sempre.

– Otis è riuscito a baciare Mandy Rose, finalmente! Anche il membro degli Heavy Machinery, dopo tanta sofferenza, alla fine è riuscito ad avere il suo “WrestleMania Moment”. Spettacolo puro per una storyline davvero bella e coinvolgente. Brava WWE!

-Qui c’è da fare un discorso un po’ più approfondito. John Cena vs Bray Wyatt non è stato un match di wrestling, lo sappiamo. Ma se la vediamo dal lato cinematografico, o meglio dall’intrattenimento, è stato un capolavoro. D’altronde cosa ci si poteva aspettare da due menti geniali come lo sono Cena e Wyatt? Tutto è stato pazzesco, ma onestamente in diretta non capivo cosa stavo guardando: sta mattina ho rivisto il tutto e ho pensato che l’intento fosse quello di ripercorrere la carriera di Cena e che alla fine Wyatt lo mettesse KO una volta per tutte. E qui ho avuto molti dubbi: Cena si è ritirato? Cena in futuro tornerà da heel? Il personaggio di Cena subirà dei cambiamenti? Ancora adesso continuo ad essere perplesso. Ripeto: tutto orchestrato in stile hollywoodiano, ma con lo scopo di?

-Quarto e ultimo “Top Moment” la vittoria di Charlotte Flair ai danni di Rhea Ripley. La Queen ha dimostrato ancora una volta di essere la migliore al mondo e adesso sono molto curioso di scoprire cosa farà ad NXT. Una mossa interessante, probabilmente fatta per cercare di contrastare la AEW nella guerra degli ascolti del mercoledì sera. C’è bisogno di parlare del match? Una perla vera e propria, nient’altro da aggiungere.

FLOP MOMENTS

-Non ritengo che ci siano stati dei “Flop Moments” veri e propri da poter inserire.

COMMENTO FINALE

Anche la seconda serata di WrestleMania 36 devo dire che è stata molto bella. Abbiamo assistito a grandi match, che probabilmente ci ricorderemo negli anni a venire. Abbiamo vissuto grandi emozioni, sia con i match che con i cambi di titolo, sopratutto con Drew McIntyre. Che dire: mi sono divertito tantissimo e, nonostante la mancanza di pubblico, la WWE ha fatto centro mettendo su uno show di altissima qualità.

VOTO

8

AYRTON MOLINARO

TOP MATCH

Edge vs Randy Orton. Match iniziato un po’ a rilento ma c’è da considerare l’inattività di Edge da 9 anni. Il livello è salito notevolmente nel corso della contesa e c’è stato un equilibrio costante dove davvero non si sapeva chi avrebbe potuto vincere. Tutto veramente bello.

FLOP MATCH

Drew McIntyre vs Brock Lesnar. Questo tipo di match per me non è degno di un Main Event di WrestleMania. Se pensiamo ad altri match passati per il titolo, non ci sono paragoni. Con McIntyre nella contesa, si poteva assistere ad un grande match e invece solito match da 5 minuti o poco più.

TOP MOMENTS

Edge che piange dopo il suo match. Va bene il lottato e va bene la guerra che si sono fatti lui e Orton. Ma lo storytelling del match, quello è stato di una spanna superiore a tutti gli altri incontri. Quello che si dicevano mentre si devastano a vicenda era già bello, ma quando Edge prima di colpire Orton ha gridato all’arbitro di fermarsi, con le lacrime agli occhi, piangendo… è venuta la pelle d’oca.

FLOP MOMENTS

– Bayley ancora campionessa. Poteva uscire fuori di tutto da questo match, ma alla fine l’esito è stato il peggiore. Poteva starci un turn di Sasha nei confronti di Bayley o addirittura ad un certo punto sembrava che Lacey Evans potesse vincerla e invece nulla di tutto ciò. È stato tutto sommato un bel match, ma l’esito finale ha lasciato davvero l’amaro in bocca.

COMMENTO FINALE

Seconda nottata che ci ha regalato non poche emozioni e ci ha consegnato Bray Wyatt come miglior gimmick attualmente in WWE. Il Firefly Funhouse Match è stato qualcosa di mai visto. Un viaggio quasi spirituale che ci ha lasciato tante domande in testa. Ottimo secondo me è stato anche lo svolgimento dei match di contorno, tipo Otis e Ziggler con uno storytelling niente male. Mi sarei aspettato di più dal Main Event che onestamente è durato veramente poco. Non mi piacciono i match con dieci finishers e kickout veloci.

VOTO

7.5

COMMENTO GENERALE

NICOLA MORISCO

Come ho già scritto prima nel commento finale della seconda serata, la WWE ha fatto centro sotto tutti i punti di vista. Ottima la scelta di dividere questa WrestleMania in due serate: i match erano tanti, suddividerli in 8 per ogni serata è stata la scelta migliore, tra l’altro la durata in generale di entrambi gli show è stata perfetta. La qualità di questa WrestleMania per me è stata molto, ma molto buona. Mi sono divertito e in questo periodo ci voleva proprio. Tanti i match che mi hanno sorpreso, alcuni dei miei beniamini hanno vinto, lo spettacolo non è mancato e cosa chiedere di più? Certo in uno stadio con 80.000 spettatori e con tutti i piani originali questa poteva essere una delle migliori WrestleMania di sempre. Ma ormai è andata, bisogna soltanto ringraziare la WWE per averci fatto passare due serate all’insegna del nostro tanto amato wrestling.

VOTO FINALE

7.5

AYRTON MOLINARO

In generale la WWE ci ha regalato una delle più belle Wrestlemania dell’ultimo decennio se non la più bella. Il più grande rimpianto per questa edizione sarà il non aver avuto pubblico, ma allo stesso tempo abbiamo avuto modo di apprezzare ancor di più la nobile arte del wrestling. Forse se non avessimo avuto questa situazione di quarantena, non avremmo avuto i due match “particolari” tra Taker e Styles e quello tra Wyatt e Cena. Da fan ventennale della federazione, rivedere Edge dopo 9 anni è stata un’emozione che porterò dentro di me per sempre.

VOTO FINALE

7.5

The following two tabs change content below.
Nicola Morisco
Ho 17 anni e seguo il wrestling praticamente da sempre. È una delle mie passioni preferite. Lunedì, mercoledì, venerdì e domenica mi diverto a guardare Raw, NXT, Smackdown e i vari PPV. Scrivo per Spazio Wrestling da più di un anno e mi occupo della sezione news/report e le varie rubriche AEW Predictions e The Debate.